Serie B: Lanciano perde il primato

Nell’emozionante domenica di calcio, i colpi di scena non mancano e nella zona alta della classifica la lotta è sempre accesa con continui capovolgimenti di fronte. Nell’equilibrio del campionato cadetto, non c’è due senza tre per l’Empoli. La squadra azzurra dopo aver fallito l’occasione sorpasso per ben due volte, prima contro il Bari e poi con la Ternana, ha inflitto una sonora sconfitta alla Virtus Lanciano e conquistato il primato in classifica. Il team rossonero, definito inizialmente la rivelazione positiva del torneo, ha perso quella lucidità mostrata nelle prime giornate e pian piano la corsa verso la massima serie è diventata sempre più complicata. Nelle ultime settimane il cammino della squadra abruzzese è stato disastroso, perdendo punti fondamentali contro club che di fatto hanno ben poco da dire a questa competizione. In prima posizione insieme all’Avellino ed Empoli c’è anche il rinato Palermo. Dopo l’esonero di Gennaro Gattuso, la squadra rosanera con il nuovo tecnico Beppe Iachini è ritornata a lottare, credendo fortemente nella promozione in Serie A. Nelle prime sfide della stagione il club di Zamparini si trovava affossato in zona retrocessione, poi è arrivata clamorosamente la scossa, che gli ha permesso di ottenere solo risultati positivi con il conseguente aggancio della vetta. Nella competizione si ha una nuova visuale: la condizione fisica e psicologica del Lanciano lascia non solo il primato, ma anche la consapevolezza che la lotta per la guida della classifica spetta ormai ai tre team in testa.

Nella zona calda è ancora tutto completamente aperto con la paura che domina le società. La Juve Stabia non riesce proprio a rialzare la testa e credere in una importante, ma difficile rimonta. Nonostante avendo calciatori di buon livello, il team gialloblu non riesce proprio a conquistare punti in classifica e subisce molte reti, che compromettono notevolmente le gare. Un club completamente cambiato dalla decima posizione della scorsa stagione è il Bari. I galletti uscendo sconfitti contro il Latina, si sono allontanati ancor di più dalla zona salvezza, rischiando fortemente nell’eventualità di un play out molto pericoloso.

In un torneo così frammentato e pieno di insidie, il dato che si evince consiste nell’importanti delle vittorie in trasferta. Dall’inizio della competizione c’è stata l’impressione che di fatto l’effetto casa, valga quasi come un dodicesimo uomo in campo. In questa giornata solo Palermo e Carpi hanno conquistato i tre punti in trasferta e nelle altre sfide si nota una serie quasi infinita di vittorie casalinghe. Lo stupore però arriva con il Padova, che dopo ben 14 giornate disputate, deve ancora trovare il primo punto fuori dallo stadio Euganeo.

 

Risultati 14/a giornata:

Padova – Brescia 0-0
Reggina – Palermo 0-2
Modena – Carpi 2-3
Cesena – Cittadella 2-2
Empoli – Lanciano 3-0
Latina – Bari 1-0
Pescara – Ternana 2-1
Siena – Spezia 2-0
Trapani – Novara 2-1
Varese – Crotone 2-0
Avellino – Juve Stabia 2-1

 

Vuoi commentare l'articolo?

Daniele Giacinti

0 Commentsprova

No comments!

There are no comments yet, but you can be first to comment this article.

Leave reply

Only registered users can comment.

-->