Serie B: il Falco non si ferma

In questa ventesima giornata del campionato di Serie B accade di tutto: molte reti, spettacolo ed entusiasmo da parte dei tifosi. Il Carpi non solo vince, ma convince con il suo gioco da grande del calcio. Si riducono sempre di più le speranze del Frosinone di arrivare in fondo e conquistare l’accesso diretto alla massima serie.

La Serie B non vuole proprio mai fermarsi, anche a poche ore dalla vigilia di Natale scendono in campo tutte e ventidue le squadre. Discesa libera per il Frosinone. Nell’anticipo di mezzogiorno, i Ciociari sembrano spaesati e senza un minimo di gioco. In trasferta contro il Crotone, gli uomini di Roberto Stellone subiscono due reti senza mostrare alcuna reazione. Se sperano ancora di trovare una posizione per la promozione diretta alla massima serie, devono assolutamente ripartire, poiché questa competizione non ammette stop e passi falsi. Per i gialloblu la situazione si complica notevolmente: ora si trovano distanziati di ben nove punti dal primo posto in classifica.

Il Carpi ha deciso di non fermarsi più. Nonostante l’ottimo avversario che si è trovato di fronte, il club del Falco ha umiliato il Perugia con un pesante 4-0. gli emiliani sono un team completo che ormai domina questo campionato di Serie B. In questa prima parte di stagione hanno collezionato ben dodici risultati utili consecutivi. Questo è sintomo di grande intesa e carattere, che si fonde perfettamente con le trentasette reti siglate dall’inizio del torneo.

Se il Frosinone vive un momento abbastanza negativo, non è sicuramente migliore la condizione mentale e fisica del Livorno. Finalmente i toscani avevano l’opportunità di agguantare la seconda posizione in classifica, ma a Vicenza non sono andati oltre il pareggio. Gli amaranto devono sopratutto capire che tipo di competizione vogliono disputare: una presenza passiva sperando un Play Offs, oppure diventare l’anti-Carpi.

Lotta sempre più dura nella zona calda. Suppur ancora in una situazione abbastanza tranquilla, il Bari perde altri tre punti contro il Brescia, e vede avvicinarsi il pericolo della retrocessione. Il club del Gallo, deve cambiare marcia, se spera ancora nei Play Offs. Dopo un periodo di grande difficoltà, il Cittadella rialza la testa. I granata conquistano i tre punti contro il Catania e rientrano in gara per una salvezza ancora molto lunga e faticosa.

Il Carpi non solo non sbaglia una sfida da qualche mese, ma sfodera un calcio brillante, con ripartenze e grande qualità. Nonostante la grande esperienza, il Frosinone non è assolutamente all’altezza, poiché non riesce a mantenere un trend di risultati positivi, che in queste competizioni così lunghe è fondamentale. La superiorità degli emiliani si capisce da alcuni dati: sono già campioni d’inverno con ben nove punti di vantaggio dalla seconda in classifica. Nessuno li può fermare, solo il Carpi può fermare il Carpi.

Vuoi commentare l'articolo?

Daniele Giacinti