Serie A: Tonfo Napoli, la Roma si rilancia contro l’Inter

Dopo la bella vittoria del Napoli in Champions League, a sorprenderci è l’inaspettata sconfitta dei partenopei contro l’Atalanta. Un risultato che, alla luce del successo casalingo della Roma contro l’Inter, rilancia i giallorossi nella corsa al secondo posto.

La sconfitta del Napoli contro l’Atalanta è uno degli esiti che potrebbero determinare le sorti di un’intera stagione. Non tanto per la sconfitta in sé, quanto per il momento in cui è arrivata. Tutte le dirette avversarie, infatti, hanno sfruttato al meglio il passo falso dei partenopei. A cominciare dalla Juventus che, dopo un primo tempo abbastanza piatto, nella ripresa ha chiuso le pratiche in sei minuti grazie alle prepotenti reti di Dybala e Higuain. Un’altra di quelle partite in cui la Juve, pur senza brillare, è riuscita a capitalizzare al meglio le occasioni grazie ai suoi grandissimi fuoriclasse.

Roma – Inter invece merita un discorso a parte. La Roma ha vinto ai punti una partita molto divertente ma, al tempo stesso, piena di errori tecnico-tattici in entrambe le fasi di gioco. A rendere così viva la partita sono state le incertezze difensive delle due squadre, tanto che gli attaccanti si sono ritrovati più volte davanti al portiere nel corso dei novanta minuti. In questo metaforico incontro di boxe tra due pugili che se le danno di santa ragione senza riuscire a proteggersi, la Roma è riuscita a vincere ai punti grazie ai gol di Dzeko (5 gol il 7 partite) e Manolas.

L’egregia prestazione del bosniaco, probabilmente è stato il fattore che ha determinato l’esito finale della partita. Dzeko ha vinto quasi tutti i duelli aerei contro i difensori avversari, ha servito assist ai compagni e ha disturbato le principali fonti di gioco di De Boer. Ottimo risultato per Spalletti che, in vista della sfida contro il Napoli, in ogni caso dovrà sistemare i meccanismi difensivi della Roma.

Restando all’interno del Raccordo Anulare, c’è la Lazio che, in sordina, ha iniziato a insidiare le zone alte della classifica. Forse, dopo anni, a Formello si sono accorti che Keita è uno dei giocatori più forti della squadra. I biancocelesti, infatti, migliorano di pari passo con il suo inserimento nei meccanismi di Simone Inzaghi. Il giovane attaccante, inoltre, si integra alla perfezione con le caratteristiche di Ciro Immobile, attaccante di movimento in grado di creare spazi per se stesso e per i suoi compagni. Lo 0 – 3 inflitto all’Udinese ha portato anche all’esonero di Iachini, al quale probabilmente potrebbe sopraggiungere l’ingaggio di Delneri.

Alla fine dei conti, il tonfo del Napoli a Bergamo ha rilanciato le inseguitrici senza farci cambiare idea su quello che sarà l’esito finale del campionato. Se Roma e Inter continueranno a essere così altalenanti, la Juventus resterà l’unica vera candidata allo scudetto e il Napoli la sua principale rivale.

Vai alla home di Lineadiretta24.it

Leggi altri articoli dello stesso Autore

Twitter: Alex Marino

Vuoi commentare l'articolo?

Alex Marino