SERIE A: QUATTORDICESIMA GIORNATA

Entrambe le squadre sono galvanizzate dai risultati dell’ultimo turno, che ha visto i ducali vincitori al San Paolo contro il Napoli e i felsinei fermare l’Inter al Dall’Ara. Donadoni ritrova Paletta e Amauri. Nel Bologna, Pioli conferma Bianchi vista l’indisponibilità di Cristaldo. Interessante il posticipo delle 20.45 tra Genoa e Torino. I rosso-blu, pienamente recuperato Kucka, confidano nel fattore campo per conquistare la quarta vittoria casalinga consecutiva. Il Toro di Ventura, invece, cerca un successo esterno che manca da settembre.

Domenica nel lunch match si affrontano, al Massimino, Catania e Milan, quest’ultimo turbato dal polemico addio di Galliani. Nonostante i problemi in difesa, Zapata squalificato, Mexes e Abate indisponibili, l’undici di Allegri può sfruttare l’entusiasmo della vittoria in Champions per ottenere i tre punti. Non sarà facile, però, superare gli etnei alla disperata ricerca di una svolta in questo campionato da tregenda.

Quattro le sfide in programma domenica alle ore 15.00. Reduce da tre pareggi consecutivi, che le sono costati la vetta della classifica, la Roma vuole tornare a vincere sul campo dell’Atalanta. Recuperati Benatia e Pjanic, ancora out Balzaretti. In attacco confermato il trio Florenzi-Ljajic-Gervinho. Il tecnico degli orobici Colantuono, che non avrà capitan Bellini per tre mesi, confida nella vena dei suoi davanti al proprio pubblico per centrare l’impresa. Al Meazza, sotto gli occhi del neo presidente Thoir, l’Inter sfida la Sampdoria dell’ex Mihajlovic: nel mirino il settimo risultato utile consecutivo. Out Nagatomo, probabile esordio dal primo minuto per capitan Zanetti. Completano il programma Cagliari-Sassuolo e Chievo-Livorno.

Alle ore 18.30 in campo la neo capolista Juventus contro l’Udinese con l’obiettivo della sesta vittoria nelle ultime sei giornate. In difesa rientra Barzagli, in attacco chance per Quagliarella. Chiudono il turno Fiorentina-Verona e Lazio-Napoli. Al Franchi, fischio d’inizio ore 19.00, obiettivo riscatto per entrambe le formazioni reduci dai ko contro Udinese e Chievo nel derby. Allo stadio Olimpico, ore 21.00, in palio tre punti importanti sia per la deficitaria classifica della Lazio, che non vince in campionato dallo scorso 27 ottobre, sia per quella del Napoli, reduce dalle sconfitte contro Juventus e Parma.

Vuoi commentare l'articolo?

Federico Falsetto

0 Commentsprova

No comments!

There are no comments yet, but you can be first to comment this article.

Leave reply

Only registered users can comment.

-->