Serie A: la Juve non vuole fermarsi

Importante il verdetto che uscirà dal confronto delle 20.45 tra Cagliari e Napoli. I rosso-blu di Lopez, che tra le mura amiche hanno ottenuto quasi sempre risultati positivi (ad eccezione del match contro il Bologna), ricevono un Napoli, ancora senza Hamsik, voglioso di agganciare momentaneamente la Roma al secondo posto.

 

Il lunch match di domenica alle 12.30 vede di fronte, al dall’Ara, Bologna e Genoa. I padroni di casa, a secco di vittorie da sei giornate si affidano al trio Diamanti, Bianchi, Cristaldo per tornare al successo. Gilardino, invece, proverà a trascinare ancora il suo Genoa e a dare un dispiacere ai suoi ex tifosi.

Il clou è in programma domenica: alle ore 15.00 la capolista Juventus cerca la nona sinfonia nella difficile trasferta di Bergamo. Conte ritrova Marchisio ed è orientato a schierare Lichtsteiner dal primo minuto. L’undici di Colantuono, orfano di Lucchini, vuole ripetere le imprese centrate contro Inter e Roma. Proprio i giallorossi, all’Olimpico con il fanalino di coda Catania, non possono sbagliare se vogliono rimanere agganciati al treno scudetto. Florenzi arretrato a centrocampo e l’inserimento di Taddei, le mosse di Garcia per sostituire gli squalificati De Rossi e Strootman.

A Marassi contro il Parma, la Sampdoria vuole alimentare l’ottima striscia di risultati, due pari e due vittorie, iniziata con l’avvento in panchina di Mihajlovic. Riscattare le due sconfitte esterne consecutive per continuare a sognare la Champions League, questo l’obiettivo della Fiorentina impegnata a Reggio Emilia contro il Sassuolo. Senza Hernanes ma con un Klose ritrovato, la Lazio proverà a battere il Verona bissando il successo della settimana scorsa. Chiude il programma Torino-Chievo.

Posticipo delle 20.45 il derby Inter-Milan. La formazione di Mazzarri, senza Alvarez, deve tornare a vincere dopo 4 turni amari, il Milan, privo dello squalificato Montolivo, ha la ghiotta occasione di migliorare la classifica, regalare una soddisfazione ai propri sostenitori e dare seguito alla buona prestazione contro la Roma.

Vuoi commentare l'articolo?

Federico Falsetto

0 Commentsprova

No comments!

There are no comments yet, but you can be first to comment this article.

Leave reply

Only registered users can comment.

-->