Serie A: impegni interni per Juve e Roma

Alle 18.00, davanti al proprio pubblico, i giallorossi devono battere il Livorno del neo tecnico Perotti per avvicinarsi momentaneamente alla capolista e mantenere a distanza di sicurezza il Napoli. Ancora out Balzaretti, ballottaggi Pjanic-Nainggolan e Totti-Destro. Allo Juventus Stadium, calcio d’inizio ore 20.45, la corazzata di Antonio Conte, che ritrova dal primo minuto Barzagli, cerca la dodicesima vittoria consecutiva contro la rigenerata Sampdoria di Mihajlovic.

 

Protagoniste negli anni passati di duelli per un posto in Champions League, Udinese e Lazio stanno attraversando un periodo difficile. Domenica alle 12.30 si trovano di fronte al Friuli con la necessità di conquistare un successo utile per morale e classifica. I biancocelesti, imbattuti dall’arrivo di Reja, devono fare i conti con le pesanti assenze di Radu e Ledesma ma possono contare sui rientri di Marchetti e Lulic. Guidolin ritrova Brkic, tra i pali, e Muriel; Pinzi e Douglas sostituiranno gli squalificati Allan e Gabriel Silva.

Alle 15.00 il programma più ricco della giornata con ben sei partite. Ostico impegno, al Dall’Ara di Bologna, per il Napoli di Benitez a caccia della seconda vittoria esterna in due settimane. I padroni di casa, con il forte dubbio legato all’impiego di capitan Diamanti, devono far punti visto il preoccupante terz’ultimo posto in classifica. Il Catania, affidato nuovamente a Maran dopo la parentesi De Canio, ospita la Fiorentina. I Viola confidano nel neo acquisto Matri per guarire il mal di goal causato dai lunghi infortuni del duo Gomez-Rossi. Per entrambe l’unico risultato utile è la vittoria.

In crisi di gioco e soprattutto risultati, una sola vittoria negli ultimi sette turni, l’Inter è di scena al Luigi Ferraris contro il Genoa imbattuto in casa da quasi quattro mesi. Punti importanti quelli messi in palio nelle sfide Atalanta-Cagliari, Chievo-Parma e Sassuolo-Torino con gli emiliani che proveranno a ripetere lo storico exploit ottenuto domenica scorsa contro il Milan.

Proprio i rossoneri, affidati all’ex calciatore Clarence Seedorf, chiudono la giornata alle 20.45, ospitando al Meazza il temibile Verona. 4-2-3-1 l’assetto tattico scelto dall’olandese, curiosità per capire chi sarà chiamato ad interpretarlo.

Vuoi commentare l'articolo?

Federico Falsetto

0 Commentsprova

No comments!

There are no comments yet, but you can be first to comment this article.

Leave reply

Only registered users can comment.

-->