Scudetto o scherzetto?

 Con una Juventus spietata come quella vista negli ultimi anni, tre punti di distanza potevano sembrare una distanza proibitiva. La gara della Roma contro il Cesena aveva un risultato quasi scontato ed i giallorossi hanno ottenuto il massimo risultato con il minimo sforzo. I bianconeri, invece, erano ospiti del Genoa al Ferraris, lo stesso stadio che nella giornata precedente aveva messo tanto in difficoltà la Roma, costretta al pareggio contro la Sampdoria. Ne avevamo parlato nell’ articolo precedente, tutto sommato un punto al Ferraris era da interpretare positivamente e infatti, la Juventus è tornata a casa addirittura senza punti, a causa del pesantissimo gol di Antonini nei minuti finali.  Un brutto scherzo rimasto indigesto al tecnico bianconero Allegri, il quale ha immediatamente rimproverato i suoi di aver preso gol negli ultimi minuti, e che successivamente se l’è presa con il pessimo terreno di gioco del Ferraris. Attualmente Roma e Juventus si ritrovano appaiate a 22 punti, ma in chiave scudetto quella delle due squadre è una parità molto labile, in una Serie A in cui le partite con le cosiddette “piccole” sono molto più insidiose rispetto agli anni passati. Basta fare attenzione al Cagliari di Zeman, che se non fosse stato per il gol fortunoso di Bonaventura, avrebbe sconfitto anche il Milan. Anche il Sassuolo sta offrendo un ottimo calcio. Oltre ad essere stata la prima squadra ad aver rallentato la Juventus, la squadra di Di Francesco si trova attualmente in una splendida striscia positiva, grazie alle vittorie contro Parma ed Empoli.

 Nella agguerritissima lotta per il terzo posto, le vittorie più importanti sono state quelle dell’ Inter e della Fiorentina. La squadra di Mazzarri è riuscita a scardinare il fortino difensivo della Sampdoria grazie – di nuovo – ad un calcio di rigore trasformato da Icardi. La squadra di Mihajlovic, nonostante la sconfitta, ha disputato un ottima gara e resta una bellissima realtà di questo inizio di stagione. Anche Mazzarri, finalmente, si è detto molto soddisfatto del modo in cui la squadra ha interpretato la partita. Bisognerà vedere se, a lungo termine, l’ Inter riuscirà a trovare più costanza nei risultati. La Fiorentina ha sconfitto in maniera più che netta l’ Udinese di Stramaccioni. L’ elemento che più mancava alla squadra di Montella, era sicuramente la concretezza sotto porta, ma la doppietta di Babacari tre gol rifilati all’ Udinese fanno ben sperare. Il Napoli invece avanza a piccoli passi, nel segno di Higuain. La punta argentina ieri è stata croce e delizia dei partenopei: prima ha segnato il gol del pareggio, poi ha sbagliato il rigore decisivo nei minuti finali.

Nel prossimo turno, la Roma dovrà vedersela proprio contro in Napoli, in una trasferta difficilissima sia sul campo che fuori. La Juventus, invece, dovrà affrontare fuori casa l’ Empoli in una partita che, sulla carta, sembra molto facile. In realtà, su quel campo la Roma fece fatica a trovare la via del gol, ma d’ altro canto l’ Empoli ha dimostrato di essere capace di grandi risultati ma anche di grandi sconfitte. Ma come abbiamo visto, tutto può succedere.

Twitter: @Dr_Lexus08

Vuoi commentare l'articolo?

Alex Marino