Quando il gatto non c’è i topi ballano

 VAL D’ISERE– Nella discesa libera  la notizia è il nuovo “infortunio” della Vonn, non si sa bene cosa sia successo, sappiamo solo che si è fermata durante la gara toccandosi il ginocchio quasi piangendo. Avevamo scritto che una come lei non doveva aver fretta di rientrare alle gare perchè essendo una autentica fuoriclasse sarebbe tornata alla vittoria senza problemi. Speriamo che non sia niente di grave visto che qui si rischia di perdere definitivamente una delle più grandi sciatrici della storia.{ads1} Quando il gatto non c’è i topi ballano si sa e senza la numero uno indiscussa degli ultimi sei anni, in discesa libera regna l’anarchia: le più quotate faticano a dare continuità ai propri risultati e nuovi volti salgono alla ribalta della disciplina. Così ieri vince per la prima volta in carriera Marianne Abderhalden con Tina Maze seconda e la Huetter terza, un podio assolutamente inedito. Bene vanno anche la Weirather, che sembra essere la più costante delle big e le giovani Sejersted, quinta, e Kling al suo secondo exploit, che si piazza ottava. In prospettiva coppa del mondo Maria Riesch non approfitta della gara per fare punti importanti e si piazza “solo” nona mentre l’undisesimo tempo della Fenninger sembra essere un buon risultato, la Gut invece si ritrova venticinquesima. Le azzurre mettono giù una prestazione in linea con la tradizione di questa squadra, Merighetti è la migliore delle nostre col diciassettesimo tempo Fanchini Nadia, stuffer e Marsaglia occupano le posizioni tra il ventiduesimo ed il ventiquattresimo tempo. In classifica la Weirather, la Riesch la Fenninger e la Gut sono in una manciata di punti tallonate dalla Maze che se si mette a macinare punti…

VAL GARDENA– Nella discesa maschile torna alla vittoria il canadese Eric Guay, campione del mondo della disciplina ai mondiali di Garmisch, con il secondo tempo di Jansrud del cui recupero dall’infortunio avevamo detto proprio nell’articolo di ieri, terzo il francese Clarey che porta a casa il secondo podio per i transalpini dopo quello di Theaux in superG. Svindal raccoglie un quarto tempo con cui raccatta altri bei punti per staccare Hirscher in classifica generale anche se stasera l’austriaco si potrà rifare in slalom gigante. Altra spettacolare gara di Bode Miller che si piazza quinto alle spalle del fuoriclasse norvegese. Benissimo gli italiani Heel, che finisce ottavo e Fill decimo. Una curiosità: nei trenta che fanno punti troviamo ben otto austriaci, ma nessuno di loro entra nei primi dieci. Se la Coppa del Mondo al femminile è combattuta da almeno 5 atlete tutte in grado di competere al maschile la situazione è diversa: qui è una lotta a due. Per il momento Aksel Svindal ha quasi duecento punti di vantaggio su Marcel Hirscehr, ma siamo solo agli inizi. Stamattina slalom gigante sia al maschile che al femminile.

 

Vuoi commentare l'articolo?

Francesco Corrado

0 Commentsprova

No comments!

There are no comments yet, but you can be first to comment this article.

Leave reply

Only registered users can comment.

-->