Play off ottavi di finale: tutte le protagoniste in Gara 3

parità e quindi pronte a giocare le sfide decisive del prossimo turno. Vibo Valentia che ha come avversaria Castellana Grotte, dopo il 3 a 2 a favore dei pugliesi in Gara 1 è riuscita ieri sera a rimettere la palla in gioco in soli tre set. Situazione letteralmente ribaltata perchè se nel primo faccia a faccia l’opposto della squadra pugliese Sabbi è stato eletto Mvp della partita, in Gara 2 ha messo in scena una pessima prestazione surclassato dall’opposto avversario, Klapwijk, vero e proprio trascinatore di Vibo ed Mvp di diritto del match.

La prestazione di Sabbi è stata talmente sottotono che coach Gulinelli è stato costretto a sostituirlo durante l’ultimo set. Dal canto suo Vibo Valentia ha sfatato il tabù dello scontro diretto con Castellana, andando finalmente a vincere la sfida. La squadra calabra infatti ha dominato gran parte dei fondamentali, ma particolare efficacia ha avuto in fase di servizio e di muro. Per Castellana invece unico uomo positivo della serata è stato Cester col 56% in attacco e 3 muri messi a segno. I parziali parlano da soli: 25-20; 25-18; 25-19 e grazie a questa scintillante prestazione la Tonno Callipo Vibo Valentia può tornare a sperare.

Stessa sorte seppur con risultati diversi per Latina e San Giustino. In questo caso la gara precedente se l’era aggiudicata Latina con un secco 3 a 0, ma ieri sera i pontini non hanno avuto vita facile, San Giustino è partita agguerritissima fin da subito dominando quasi interamente per i primi due set (25-17; 25-23). L’Alto Tevere ha poi dovuto fare i conti con il ritorno dei pontini, che sebbene abbiano subito nei primi due set sono riusciti a restare lucidi e a strappare gli altri due parziali (16-25; 20-25). È stato il tie break il momento decisivo, Latina ha messo il turbo con l’attaccante Noda Blanco, ma San Giustino è stata subito pronta a riagganciarla fino al 10 pari, poi ha spinto sull’acceleratore con l’opposto Maric (ben 34 punti in tutto il match) e ha chiuso lo scontro sul 16-14 dopo un botta e risposta tiratissimo. San Giustino si è riscattata dalla partita di andata con tanta determinazione, dimostrata anche dalle parole dell’allenatore Marco Fenoglio nel dopo gara: ” Questa vittoria ci ripaga dei tanti sacrifici che abbiamo fatto nel corso di questa stagione. Ora andiamo a Latina per giocarcela, daremo tutto, non vogliamo fermarci “.
Non resta che attendere Domenica prossima per sapere quali squadre la spunteranno e passeranno di diritto ai quarti di finale.

 

Vuoi commentare l'articolo?

Filomena Casciani

0 Commentsprova

No comments!

There are no comments yet, but you can be first to comment this article.

Leave reply

Only registered users can comment.

-->