Ottavi di Champions League: dominio inglese, Spagna ancora tabù per il PSG

OTTAVI DI CHAMPIONS LEAGUE – Erano anni che non si assisteva ad un dominio così marcato delle squadre inglesi nella massima competizione europea per club. I club della Premier sono ben 5 su 16 squadre e mancano all’appello dell’andata ancora Chelsea e United. Il match clou di questi ottavi di Champions League non vedeva però squadre di sua maestà in campo. Una partita ricca di emozioni e gol quella andata in scena al Barnabeu tra Real Madrid e PSG. Vediamo nel dettaglio cosa ci ha regalato questa prima settimana di partite, in attesa degli altri quattro match in programma il 20 e 21 febbraio:

OTTAVI DI CHAMPIONS LEAGUE: JUVENTUS 2 – TOTTENHAM 2 – Partita bella ed emozionante quella disputata a Torino tra due squadre in una condizione fisica stellare. Da un lato la Juventus, forte di una difesa tornata ai fasti delle due finali in tre anni, dall’altra un Kane che al momento sembra il miglior attaccante al mondo. Ad infiammare il match è proprio il duello tra bomber, con Higuain che timbra il cartellino della presenza dopo soli due minuti, servito da un grande assist di Pjanic. Passano poco più di cinque minuti e ancora il Pipita sigla il raddoppio su calcio di rigore. Sembra tutto in discesa per l’undici di Max Allegri ma il Tottenham non si arrende e proprio Kane trova il gol del 2-1 al 35′. Higuain, ancora dal dischetto, avrebbe la palla del 3-1 ma sbaglia il tiro. La rimonta si concretizza grazie ad una bella punizione del danese Eriksen, aiutato da un Buffon non impeccabile. Alla fine è 2-2, risultato che lascia presagire una grande gara anche a Londra.

Ottavi di Champions League Kane

Kane, uno dei mattatori dell’incontro tra Juventus e Tottenham

OTTAVI DI CHAMPIONS LEAGUE: BASILEA 0 – MANCHESTER CITY 4 – Il Manchester City è la squadra più in forma d’Europa. In Premier viaggia solitaria al comando praticamente dalla prima giornata, unendo un gioco di primo piano ad una vena realizzativa che raramente conosce passaggi a vuoto. Il Basilea è la vittima sacrificale di questo turno, trafitta da Gundogan, Silva e Augero dopo soli 23′. Il quarto gol, ancora del centrocampista ex Dortmund, arriva al minuto 53, e serve solamente a rendere ancora più pensante un passivo che toglie qualsiasi interesse al match di ritorno. In attesa di sfide più succose, Guardiola si gode l’ennesimo capolavoro di carriera.

OTTAVI DI CHAMPIONS LEAGUE: PORTO 0 – LIVERPOOL 5 – Altra squadra inglese, altra goleada. Il Porto, in casa, crolla sotto i colpi dello stellare attacco di Klopp. L’eroe della serata è Manè, autore di una fantastica tripletta. Non manca poi lo zampino dell’ex romanista Salah, già capocannoniere di Premier e ormai asceso definitivamente al titolo di Messi d’Egitto. Il tabellino lo chiude Firmino, sintomo di una squadra che, nonostante la partenza di Coutinho al Barcellona, non ha perso nulla in termini realizzativi. Anche questo match vedrà un inutile ritorno in Inghilterra, utile solamente a godere del meraviglioso tifo della Kop.

OTTAVI DI CHAMPIONS LEAGUE: REAL MADRID 3 – PSG 1 – Era il match più atteso di questi ottavi, e non ha tradito le attese. Il PSG, dopo aver fatto follie per portare a Parigi i fenomeni Neymar e Mbappè, si presenta all’esame di laurea contro il professore più severo e temuto, il tre volte campione Real Madrid. La partita è avvincente, con due squadre poco intenzionate ad esasperati tatticismi. Il vantaggio degli ospiti, al minuto 33, ad opera di Rabiot su assist di tacco di Neymar, sa di passaggio di consegne tra coloro che hanno vinto tutto e coloro che vogliono emergere come nuova potenza del calcio continentale. Non hanno fatto i conti con uno dei calciatori più forti del nostro tempo, Cristiano Ronaldo, che prima pareggia su rigore al 45 e poi corregge in rete un cross basso dalla sinistra all’83esimo. A far sprofondare la squadra di Emery in un nuovo incubo, dopo quello di un anno fa al Camp Nou, ci pensa Marcelo al minuto 86, che sigla il definitivo 3-1. Ora, ai parigini, serve un miracolo in casa per non trasformare questa stagione nell’ennesimo fallimento di un progetto in cui, evidentemente, i soldi non valgono la storia.

Ottavi di Champions League Cristiano Ronaldo

Cristiano Ronaldo sempre decisivo in Champions League

Vai alla home page di Lineadiretta24.it

Leggi altri articoli dello stesso autore

Twitter: @Mauro.Zini14

Vuoi commentare l'articolo?

Mauro Zini

Coach di basket, aspirante giornalista sportivo, laureando in comunicazione pubblica e d'impresa, sarebbe fantastico saper fare almeno una di queste cose. Appassionato di libri, cinema e serie TV, praticamente un Nerd da quando non era di moda esserlo.