Olimpiadi Giovanili: chi ci rappresenterà?

L’obiettivo dell’Italia sarà quella di confermare e, perché no, migliorare il medagliere conquistato quattro anni fa a Singapore, quando i nostri azzurri chiusero al decimo posto con cinque ori, nove argenti e cinque bronzi. A Singapore erano sessantadue atleti. Oggi, quanti posti disponibili fino ad ora ci sono? Non tutte le categorie hanno ancora dei nomi, ma analizziamole disciplina per disciplina.
Tiro con l’arco – Un solo posto nella prova femminile. L’atleta che sarà selezionata potrà prendere parte anche alla prova mista, in coppia con un ragazzo proveniente da un altro Paese. Ricordando Singapore: l’oro fu vinto proprio dalla nostra azzurra Gloria Filippi gareggiando assieme al bielorusso Anton Karoukin. {ads1}
Beach Volley – Sport che fa il suo esordio nei Giochi Olimpici giovanili proprio quest’anno. Anche qui è disponibile una sola coppia di atleti.
Boxe – L’Italia ha qualificato quattro pugili: Vincenzo Arecchia (64 kg), Vincenzo Lizzi (69 kg), Irma Testa (51 kg) e Monica Floridia (60 kg). Ricordando Singapore: partecipò solo Fabio Turchi, partecipazione alquanto vittoriosa con un argento nella categoria 91 kg.
Canoa – L’Italia ha qualificato una imbarcazione agli scorsi Mondiali junior. Ricordando Singapore: l’Italia non partecipò in questo sport.
Tuffi – Stesse regole del tiro con l’arco. Un posto disponibile nella prova femminile del trampolino da tre metri. La tuffatrice selezionata potrà prendere parte alla prova mista con un ragazzo proveniente da un’altra nazione. Ricordando Singapore: i nostri partecipanti, Giovanni Tocci ed Elena Bertocchi, arrivarono rispettivamente quarti e sesti.
Scherma – Cinque atleti qualificati per l’Italia: Riccardo Abate (spada), Guillaume Bianchi (fioretto), Eleonora De Marchi (spada), Claudia Borella (fioretto) e Chiara Crovari (sciabola). Tutti gli atleti potranno prendere parte alla prova a squadre miste. Ricordando Singapore: fu un trionfo per l’Italia che ottenne la maggior parte dei suoi successi proprio in questo sport, con quattro ori e due argenti.
Ginnastica artistica – Un maschio (Andrea Russo) e una femmina (Iosra Abdelaziz). Andrea Russo si è conquistato la qualifica proprio pochi giorni fa negli Europei di Sofia in cui ha partecipato alla finale AA. Esperienza per lui molto importante, che lo ha visto protagonista vicino a tanti atleti di nazionalità diverse e che gli ha lasciato, senza dubbio, buoni ricordi e un’esperienza da cui poter solo imparare. Ricordando Singapore: quattro anni fa fu l’ormai più che conosciuta Carlotta Ferlito ad occupare il posto italiano. Esperienza che la fece conoscere sotto ogni punto di vista in modo spettacolare. Argento alla trave per lei. Nella categoria maschile, Ludovico Edalli vinse il bronzo nella parallela simmetrica.
Judo – Elios Manzi (66 kg) e Chiara Carminucci (63 kg) sono qualificati grazie ai loro risultati dei Mondiali cadetti 2013. Ricordando Singapore: Odette Giuffrida e Fabio Basile partirono nel 2010 regalando, con Basile, un bronzo nella prova a squadre miste.

 

Canottaggio – L’Italia avrà a disposizione un’imbarcazione maschile ed una femminile, come quattro anni fa. Quest’anno si spera di raggiungere il podio.
Vela – Quattro imbarcazioni (due maschili e due femminili). Ricordando Singapore: Veronica Fanciulli portò a casa una medaglia d’argento nella classe Techno 293.
Tennistavolo – Giorgia Piccolin è qualificata alla prova di singolare femminile, con la possibilità di entrare a far parte di una coppia mista. Nel 2010, Leonardo Mutti prese parte ad entrambe le prove classificandosi 21° e 17°.
Taekwondo – Prima volta per il nostro paese. Voleranno in Cina due quote nelle categorie 55 kg e +63 kg femminili.
Triathlon – L’Italia disporrà di un posto nella prova maschile, con la possibilità di entrare in una squadra mista. Ricordando Singapore: Alessia Orla e Livio Molinari non ottennero piazzamenti di rilievo.
Sollevamento pesi – L’Italia prenderà parte alla competizione con un ragazzo ed una ragazza. Ricordando Singapore: sesto posto per Luca Parla (77kg).

Twitter @FlaviaCapo

Vuoi commentare l'articolo?

Flavia Capoano

0 Commentsprova

No comments!

There are no comments yet, but you can be first to comment this article.

Leave reply

Only registered users can comment.

-->