Napoli super, Milan fortunato

In particolare sotto i riflettori è l’impresa degli azzurri, capaci di battere al San Paolo il Borussia Dortmund finalista della passata edizione. Avvio un po’ contratto per gli uomini di Benitez, con Britos che al pronti via rischia di combinarla grossa perdendo un pallone sulla trequarti. La prima palla gol sarà poco dopo per Lewandowski, sul quale salva un attento Reina. Il Napoli la sblocca poi sugli sviluppi di un corner, la palla arriva a Zuniga che pennella un cross per Higuain. Il “pipita” mette dentro di testa l’1-0. Esplode la rabbia del tecnico del Borussia Klopp, che si rende protagonista di un duro faccia a faccia col quarto uomo, motivo scatenante il ritardo con cui il direttore di gare consente il rientro in campo all’infortunato Subotic. Inevitabile l’espulsione.

Prima dell’intervallo poi si fa cacciare anche il portiere Weidenfeller, che prende il pallone con le mani fuori dall’area di rigore. Nel secondo tempo i tedeschi provano a raddrizzare la partita, ma al 67’ un capolavoro balistico di Lorenzo Insigne regala il raddoppio al Napoli. Splendida la punizione del talento napoletano, che non dimenticherà mai l’esordio in Champions League.

Il Dortmund in qualche modo si butta all’attacco, colpisce una traversa con Aubameyang, e trova il gol della bandiera a tre minuti dalla fine con un rocambolesco autogol di Zuniga. Il Napoli comunque riesce a conservare il risultato e si issa subito in vetta al girone a pari merito con l’Arsenal, vincitrice a Marsiglia per 2-1. Prossima gara proprio all’Emirates contro i Gunners.

Stesso risultato (i tre punti) anche per il Milan, che batte 2-0 il Celtic al termine però di una prestazione molto deludente. Scadente la qualità dei rossoneri, con Balotelli che a lungo predica nel deserto lì davanti. Il Celtic colpisce una traversa su punizione e si rende pericoloso con qualche contropiede, ma a dieci minuti dal termine incassa la beffa. Un tiro innocuo di sinistro di Zapata viene deviato da Izaguirre e si insacca in rete. Di lì a poco raddoppia Muntari, bravo a mettere in rete dopo una respinta del portiere avversario su punizione di Balotelli.

Prezioso successo del Milan in un girone dove a farla da padrone c’è il Barcellona di Messi. Tripletta dell’argentino (primo di sempre a realizzarne quattro in Champions) e 4-0 all’Ajax, prossima avversaria del Milan tra due settimane in Olanda.

Vuoi commentare l'articolo?

Alessandro Paparella

0 Commentsprova

No comments!

There are no comments yet, but you can be first to comment this article.

Leave reply

Only registered users can comment.

-->