GP d’Aragona; Marquez già campione?

Marc Marquez mette tutti in fila al Motorland di Alcaniz e vince il GP d’Aragona mostrando una superiorità nella pista di casa davvero sconcertante. Per tutto il week end il pilota iberico aveva dominato le prove imponendo distacchi agli inseguitori di oltre mezzo secondo. Indipendentemente dalle condizioni climatiche, dai pneumatici usati, indipendentemente da ciò che facessero i sui avversari, il più veloce è sempre stato lui, e di brutto pure. Alla vigilia per gli addetti ai lavori nei box il pronostico per la gara era scontato: Marquez vincerà a mani basse. Il giovane talento dopo due giri ha anche commesso un errore che gli ha fatto perdere quattro posizioni, ma anche così nessuno è riuscito a mettere in discussione il risultato.

La partenza è stata durissima e fisica con contatti tra i piloti che hanno lottato come leoni. Dopo la scazzottata delle prime due curve dal gruppo si staccano Vinales, Lorenzo, Marquez e Rossi che guidano la gara in quest’ordine. In pochi minuti Marquez passa in testa ma durante il terzo giro rischia di cadere alla curva sette: quasi si ferma e in quattro lo sorpassano. Vinales è saldamente in testa, Lorenzo e Rossi si disputano il secondo posto e Marquez e Dovizioso si ritrovano in lotta per il quarto.

Nel quinto giro (dei 23 previsti) Rossi passa Lorenzo e si mette all’inseguimento di Vinales, mentre Marquez si sbarazza di Dovizioso e si getta all’inseguimento di Lorenzo. Ci vogliono tre giri e la situazione cambia: Rossi va al comando seguito da Vinales, poi c’è Marquez che li tallona, più staccato Lorenzo in quarta posizione. Quando mancano 14 giri Vinales fa un lungo, viene sorpassato da Marquez che si avventa su Rossi e si ritrova a essere tallonato da Lorenzo che viaggia con un gran ritmo.

Dopo due giri Marquez aggancia Rossi e lo sorpassa ma non riesce a staccarlo. Lorenzo a sua volta lascia Vinales per strada e si piazza comodamente in terza posizione con un ritmo ottimo e solo un secondo e tre decimi di distacco da Rossi. A cinque giri dal termine arriva il sorpasso di Lorenzo ai danni di Rossi e le posizioni rimarranno poi queste fino alla fine della gara. Marquez primo, Lorenzo secondo e Rossi terzo con Vinales che finisce ai piedi del podio.

Marquez a questo punto ha a disposizione una specie di match point per la vittoria del mondiale già a partire dal prossimo GP, quello del Giappone. La classifica vede lo spagnolo a 248 punti seguito da Rossi a 196 e da Lorenzo a 182. Lo spagnolo potrebbe buttare alle ortiche ben due gran premi e rimanere comunque primo in classifica; dato che mancano quattro gare alla fine della stagione, i margini per un recupero di Rossi sono ridotti al lumicino. Il prossimo appuntamento è per il 16 ottobre con il GP di Motegi in Giappone.

Vai alla home page di LineaDiretta24

Leggi altri articoli dello stesso autore

 

Vuoi commentare l'articolo?

Francesco Corrado