Liverpool primo tifando Chelsea

Qualsiasi sia il risultato del big match di stasera, infatti, la squadra di Rodgersverrà raggiunta o superata, poiché i Gunners vantano 35 punti, i Blues 33. Intanto a 35 punti sale anche il Manchester City corsaro in casa del Fulham con un 4 a 2 che gli vale il miglior attacco con 51 reti in 17 gare. Appena un punto sotto troviamo l’Everton che ormai rientra a pieno titolo tra le “big” e lo dimostra vincendo la difficile trasferta di Swansea (1-2). Alle spalle del Chelsea vincono anche Newcastle e Tottenham (30 punti), ma soprattutto il Manchester United che riesce ad infilare la seconda vittoria consecutiva contro il West Ham, portandosi a 28 punti.{ads1} Brutto scivolone per il Monaco in Ligue 1, che riesce a perdere in casa contro il Valenciennes (1-2) terzultimo in classifica rischiando di allontanarsi dalla testa. A salvare le speranze di gloria di Ranieri ci pensano, fortunatamente, PSG e Lilla che nello scontro diretto non si fanno male e pareggiano 2 a 2 al Parco dei Principi. Apre Ibrahimovic con il gol numero 15 ma i parigini vengono raggiunti e superati da Mavuba e Kalou, prima del definitivo pareggio su autogol di Basa. La classifica vede il PSG a 44, il Monaco a 41 e il Lille a 40. Quarto posto per il Bordeaux a 31.

 

  Nella Liga dura solo 24 ore il primato dell’Atletico Madrid. I Colchoneros, infatti, erano saliti a quota 46 punti dopo la sofferta vittoria sul Levante per 3 a 2 nell’anticipo di sabato, grazie a un super Costa che scavalca Ronaldo nella classifica cannonieri con 19 reti. Ma il Barca non ci mette molto a riagguantare i rivali in vetta, pur concedendo un brivido contro il Getafe. I blugrana, infatti, vanno addirittura sotto per 2 a 0 prima di scatenare Pedro (3 gol) e Fabregas (2). Gara tosta anche per il Real Marid che vince al Mestalla contro il Valencia 3 a 2 solo nel finale. I Blancos vantano 41 punti, mentre in quarta posizione c’è sempre l’Atletico Bilbao con 33 punti.

In Germania il Bayern Monaco riesce ad esultare anche non giocando in campionato. In realtà i bavaresi avevano già altro per cui festeggiare dopo la vittoria della Coppa del Mondo per club contro il Raja Casablanca (2 a 0 il risultato), ma con la sconfitta del Leverkusen, 1 a 0 a Brema, il +7 sulla seconda resta invariato senza scendere in campo. Con 44 punti la squadra di Guardiola non ha insidie da temere; anche i rivali del Borussia Dortmund sembrano ormai allo sbaraglio dopo la sconfitta casalinga con l’Herta che gli costa il terzo posto. La squadra di Klop, infatti, viene scavalcata dal Moenchelgladbach che pareggiando con il Wolfsburg sale a 33 punti.

Vuoi commentare l'articolo?

Giuseppe Procida

0 Commentsprova

No comments!

There are no comments yet, but you can be first to comment this article.

Leave reply

Only registered users can comment.

-->