Legabasket, Brindisi il sogno continua

Settima giornata di campionato con la sempre più sorprendente Enel Brindisi sola in vetta a quota dodici, dopo la seconda vittoria consecutiva in trasferta. La squadra di coach Piero Bucchi dopo l’impresa di Varese si è ripetuta al Palamaggio superando la Pasta Reggia Caserta (65-69) resistendo alla rimonta nella bolgia di Castelmorrone grazie all’infallibileDyson (16p) autore di 8 su 8 dalla lunetta nell’ultimo quarto.

Ottima anche la prova di James e Campbell, mentre Caserta si è appoggiata troppo sul duo Brooks (20p) Moore (9p e 9rimb) arrivati stanchi nel convulso finale. Occasione persa per la GranaroloBologna sconfitta sonoramente in casa (80-87) contro l’UmanaVenezia dell’ex coach Markovski che, dopo aver battuto Milano, colleziona un’altra vittoria di prestigio uscendo dalle sabbie mobili della zona retrocessione. Bologna ha pagato a caro prezzo la prova incolore di ShawnKing e le troppe palle perse frutto di una tensione eccessiva e un atteggiamento difensivo poco intenso contro l’immenso talento di AndreSmith (29p) e la prova di orgoglio dell’ex LucaVitali (14p) che si è preso una bella rivincita contro la società che l’aveva bocciato anni fa. Bene anche Sassari che raggiunge Bologna a quota dieci regolando, con grande difficoltà, la pratica Avellino (78-75) che ha fatto tremare fino all’ultimo il Palaserradimigni. Il team di coach Sacchetti ha avuto un monumentale MarquesGreen (24p) che per tre quarti ha tirato la carretta, mentre CalebGreen e DrakeDiener hanno piazzato le giocate decisive contro un’indomabile Sidigas trainata da un super Cavaliero (16p) e dai muscoli di Dean e Ivanov.

Nel big match della settima giornata vittoria al fotofinish per Cantù (90-88) che raggiunge la Montepaschi a quota dieci, partita bellissima tra due grandi squadre che hanno espresso un’ottima pallacanestro di squadra. Coach Sacripanti, oltre all’ottimo quintetto, ha avuto dalla sua uno StefanoGentile (16p), sempre più sesto uomo di lusso e decisivo nei minuti finali, mentre a Siena non sono bastati un monumentale DanielHackett (25p) e un chirurgico JoshCarter per espugnare un caldissimo Pianella già in temperatura playoff. A quota otto sole solette le due nobili un po’ decadute, Milano e Roma. L’Armani ha regolato senza alcuna fatica la Grissin Bon Reggio Emilia (73-52) con uno stratosferico terzo quarto concluso 34-5, piazzando cinque giocatori in doppia cifra con Wallace e Langford sugli scudi, dall’altra parte dopo un primo tempo all’altezza si è spenta luce e la barca di coach Menetti è affondata senza reagire. Sempre più corsara Roma, che trova il successo con più facilità fuori dalle mura amiche, sbancando il PalaRadi di Cremona (68-78), con uno strepitoso Mbawke autore di 19 punti con 9/10 dal campo e ben 17 rimbalzi, mentre alla Vanoli non è bastato il solito Rich (20p) troppo solo sotto le plance. Sesta sconfitta consecutiva tra campionato e coppe per la CimberioVarese sconfitta e raggiunta a quota sei dalla SutorMontegranaro (88-83). Gli uomini di Frates stanno avendo poco da una panchina impalpabile, mentre coach Recalcati ha sfruttato al meglio la vena di Mayo e Collins e l’esperienza di capitan Cinciarini (21p) vero e proprio faro in cabina di regia.

Per chiudere da segnalare nelle parti basse la vittoria di Pistoia si aggiudica il derby tra fanalini di coda dopo 55 minuti di dura battaglia. La squadra di PaoloMoretti ha avuto la meglio su Pesaro (115-110) relegandola da sola all’ultimo posto a quota due, grazie ai superlativi Johnson (37p) e Wanamaker (29p) e alle rotazioni superiori che hanno fatto la differenza nei tre tempi supplementari in cui Pesaro a corto di benzina senza a pagato lo scotto nel non avere una panchina adeguata. Nel prossimo turno spicca l’attesissima Brindisi – Cantù, mentre Siena avrà vita in facile in casa contro Pistoia, con Sassari in scena a Varese e il derby delle capitali tra Roma e Milano.

 

 

Vuoi commentare l'articolo?

Fabio Bandiera

0 Commentsprova

No comments!

There are no comments yet, but you can be first to comment this article.

Leave reply

Only registered users can comment.

-->