Serie B: Grifone prova la fuga

In questo classico sabato di sport, il campionato cadetto si infiamma con risultati a sorpresa e moltissime emozioni. Il Perugia sfodera una grandissima prestazione, conquistando il palcoscenico del torneo. Brutte notizie per il Brescia, la situazione si fa sempre più drammatica.

Ormai siamo arrivati ad uno dei momenti più importanti della competizione: le squadre devono cambiare marcia se vogliono puntare in alto. Questa sesta giornata, con pochissime reti realizzate, ha visto scendere in campo un grandissimo Perugia. Il club umbro, soffre e non poco, ma alla fine dell’incontro porta a casa i tre punti. Dopo i due pareggi consecutivi, i Grifoni ripartono alla grandissima, ed ora continuano a guidare la classifica con tre punti di vantaggio. La bravura tecnica di Taddei (autore della rete) e compagni non sta deludendo le aspettative. Dando un’occhiata alle statistiche, i biancorossi hanno subito solo tre reti, realizzandone ben otto. Una vera e propria macchina da guerra.

Subito dietro alla squadra di Andrea Camplone, troviamo una vecchia conoscenza dello scorso anno: l’Avellino. Il team campano, nonostante una partenza non troppo entusiasmante, sta recuperando il terreno perduto con delle prestazioni da prima della classe. Il Livorno è stato battuto con una grandissima prova caratteriale, poiché i biancoverdi hanno ribaltato il risultato, trovando la rete del definitivo vantaggio, poco prima del recupero.

Se Perugia e Avellino sorridono con il loro ghigno da grandi, non è lo stesso per il Latina. Il club del Leone, favorito insieme al Bologna ad inizio competizione per la promozione in Serie A, sembra non aver quell’organizzazione di gioco, che potrebbe far fare il grande salto di qualità. La Ternana, che sicuramente alla fine del torneo lotterà per salvarsi, è stata devastante, da tutti i punti di vista e questo è un sintomo ben preciso della pessima condizione fisica, ma sopratutto psicologica della squadra di Mario Beretta.

La paura e il timore per una retrocessione, diventa sempre più forte e tutti i team cercano di conquistare punti, che potrebbero essere fondamentali a fine campionato. In questa giornata registriamo la prima vittoria della Virtus Entella, che supera il Carpi con un netto 2-0. Con il successo, i Diavoli Neri eseguono un grande salto verso la salvezza, ottenendo una posizione nei Play Out. Sempre peggio per il Brescia. I biancazzurri non vedono soluzioni all’orizzonte, ma stanno scendendo sempre più negli abissi della Serie B. D’ora in poi, non possono essere commessi più errori, poiché la retrocessione sta proprio dietro l’angolo.

Dopo il Palermo dei record della scorsa stagione, oggi abbiamo il Grifone. Grande team, che è riuscito, anche grazie alla loro tanta qualità tecnica, di rialzare la testa e continuare a guidare con autorevolezza la testa della classifica. Però, anche nella seconda posizione, troviamo un club a dir poco eccezionale: i biancoverdi di Massimo Rastelli. I Lupi hanno lavorato moltissimo sui giovani, ed ora i risultati si iniziano a vedere. Altro che Lanciano, Bologna oppure Pescara, “il più grande spettacolo dopo il Big Bang” si chiama Perugia e Avellino.

Risultati 6/a giornata:
Avellino – Livorno 2-1
Bologna – Cittadella 1-0
Crotone – Vicenza 0-0
Entella – Carpi 2-0
Latina – Ternana 1-1
Modena – Spezia 2-0
Perugia – Brescia 1-0
Pro Vercelli – Frosinone 1-1
Varese – Trapani 5-2
Catania – Pescara (28/09/2014 alle ore 18.00)
Lanciano – Bari (29/09/2014 alle ore 20.30)

grifone-prova-la-fuga

Vuoi commentare l'articolo?

Daniele Giacinti

0 Commentsprova

No comments!

There are no comments yet, but you can be first to comment this article.

Leave reply

Only registered users can comment.

-->