LA JUVENTUS CERCA IL SETTIMO SIGILLO

I bianconeri, orfani di Pirlo, proveranno a conquistare la settima vittoria consecutiva per allungare sulle inseguitrici e presentarsi con il morale alto alla decisiva sfida di martedì in Champions League contro il Galatasaray. Avranno di fronte un Bologna in salute come dimostrano i pareggi contro Inter e Parma.

Sabato 7 vede protagoniste Milan e Napoli anch’esse impegnate nell’Europa che conta. Gli uomini di Allegri, reduci dalle due vittorie esterne contro Celtic e Catania, scenderanno in campo alle ore 18.00 al Picchi di Livorno, con l’obiettivo della terza affermazione esterna di seguito. Tra i rossoneri rientrano Abbiati e Zapata. I padroni di casa di mister Nicola, invece, sperano di ottenere punti utili per la salvezza .Alle ore 20.45 sarà il turno del Napoli. Al San Paolo arriva un’Udinese ancora arrabbiata per l’epilogo della sfida contro la Juventus. Guidolin dovrebbe schierare gli undici sconfitti beffardamente dalla capolista. Cambi in vista invece per Benitez che darà fiducia a Fernandez al posto dello squalificato Britos. Esordio sulla corsia sinistra per in neo acquisto Reveillere. La ritrovata vittoria sulla Lazio e il ritorno al goal del pepita Higuain, hanno rilanciato le ambizioni di alta classifica dei partenopei, che hanno l’obbligo di vincere.

Domenica alle 12.30 lo stadio olimpico sarà teatro del big-match di questa giornata. Di fronte la Roma di Garcia, unica squadra ancora imbattuta, e la Fiorentina dell’ex Montella. I giallorossi, ancora privi di capitan Totti, devono interrompere la striscia di quattro pareggi consecutivi se vogliono continuare a nutrire ambizioni di primato. Per i viola, che si affidano a Rossi, capocannoniere del torneo, esame di maturità dopo i risultati e le prestazioni altalenanti degli ultimi turni.

Alle ore 15.00 spiccano le sfide salvezza Sampdoria-Catania e Sassuolo-Chievo. Interessanti anche i match Cagliari-Genoa e Verona –Atalanta con in palio punti pesanti per il sogno Europa e la lotta per non retrocedere. Contro il Torino, una Lazio in piena crisi di gioco e risultati, proverà a sfatare il tabù trasferta dove non vince dallo scorso maggio.

Inter-Parma allo stadio Meazza sarà il posticipo delle 20.45. Dopo i deludenti pareggi contro Bologna e Sampdoria per capitan Zanetti e compagni saranno vietati passi falsi per non rischiare il quarto posto. Attenzione all’estro di Cassano davvero in forma nelle ultime uscite.

Vuoi commentare l'articolo?

Federico Falsetto

0 Commentsprova

No comments!

There are no comments yet, but you can be first to comment this article.

Leave reply

Only registered users can comment.

-->