Juve: via alle cessioni

 Appurato l’approdo di Mazzarri in quel della Pinetina nerazzurra, è arrivata anche la conferma di Rafa Benitez sulla panchina del Napoli con un tweet del presidente De Laurentiis. Ancora incertezza, invece, sul futuro di Allegri al Milan, atteso dalla Roma (che comincia a spazientirsi) ma marcato stretto da Galliani, che vorrebbe tenerlo un altro anno.

In casa Juve i problemi sono altri; Marotta e Paratici sono alla ricerca del campione in grado di far fare il salto di qualità ai campioni d’Italia. L’ormai famoso top player dovrebbe essere Gonzalo Higuain da cui i bianconeri hanno già ottenuto l’ok al trasferimento. Altro colpo da 20-25 milioni è Stevan Jovetic su cui gli emissari torinesi stanno lavorando per ridurre il prezzo con eventuali contropartite tecniche. Con un simile affollamento in attacco sembra quasi scontata la partenza di Quagliarella, Matri e probabilmente Vucinic, che piace tanto a Mazzarri.

In casa Napoli sembra ormai certo l’addio di Edison Cavani; due le destinazioni più probabili, Manchester e Madrid. La cessione dell’uruguaiano porterebbe nelle casse partenopee una cifra intorno ai 60 milioni di euro, che verrebbe
utilizzata per rinforzare la squadra in diversi reparti in vista della Champions. Il sostituto di Cavani dovrebbe essere Dzeko, ma si sta provando anche la pista Mario Gomez. Per l’Inter la priorità è sfoltire la rosa. Mazzarri ha chiesto 18-19 giocatori in tutto e per questo la lista dei cedibili è davvero molto lunga, da Silvestre a Kuzmanovic, da Gargano a Guarin e Schelotto.

A Roma, sponda giallorossa si aspetta di capire chi sarà il nuovo tecnico prima di cominciare a muoversi, mentre alla Lazio per ora si è ottenuto solo il rinnovo di Hernanes. La Fiorentina punta su Ilicic in attesa di investire i milioni della cessione di Jovetic, anche se intanto si segue l’evolversi della vicenda Osvaldo.

Intanto, i colpi veri, quelli che muovono centinaia di milioni di euro a dispetto del Fair Play finanziario di Platini, li sta portando avanti il nuovo magante del calcio europeo, Dmitri Rybolovlev, proprietario del Monaco neopromosso in Ligue1. Per Claudio Ranieri, tecnico della squadra monegasca, Rybovlev ha già investito 70 milioni di euro per due giocatori del Porto, Joao Mouthino e James Rodriguez, ed è imminente un nuovo esborso per Radamel Falcao (altri 70 milioni). Altri colpi messi a segno a livello europeo sono il passaggio di Lewandowski al Bayern Monaco (manca la firma), ma soprattutto l’arrivo di Neymar al Barcellona.

 

Vuoi commentare l'articolo?

Giuseppe Procida

0 Commentsprova

No comments!

There are no comments yet, but you can be first to comment this article.

Leave reply

Only registered users can comment.

-->