Il Milan resta prima in classifica, Inter e Juventus inseguono

Il Milan resta prima in classifica, Inter e Juventus inseguono

È stata da poco disputata la 12a giornata di questa Serie A 2020-2021 e anche in questo turno le sorprese non sono mancate. Sul campo di un Genoa in netta ripresa, il Milan non è riuscito ad andare oltre il pareggio ma si è confermato in testa alla classifica, con un solo punto di vantaggio sull’Inter secondo e sulla Juventus terza.

 

Il Milan non riesce ad andare oltre il 2-2 con il Genoa

Nella partita andata in scena al Marassi abbiamo probabilmente visto il peggior Milan degli ultimi mesi. Le assenze di Ibrahimović, Kjær, Theo Hernández e Gabbia si sono fatte sentire e solo un goal di Kalulu nel finale ha permesso ai rossoneri di agguantare il pareggio. La doppietta di Destro aveva indirizzato la partita per ben due volte verso il Genoa, ma in entrambe le occasioni la squadra di Pioli è riuscita a recuperare anche con un pizzico di fortuna. La sensazione è che l’assenza di Zlatan stia iniziando a pesare e non solo da punto di vista meramente tecnico, ma anche e soprattutto dal punto di vista mentale. Con lo svedese in campo il Milan è sempre stato padrone del gioco e ha sempre lasciato intendere di poter essere pericoloso in ogni momento, cosa non accaduta nella partita contro i liguri. Nell’attesa che i propri giocatori migliori tornino arruolabili, il Milan continua a godersi il primato in classifica e secondo le scommesse sul calcio di Planetwin365 resta una delle favorite per la vittoria dello scudetto, anche se l’Inter si è fatta sotto in modo minaccioso.

 

L’Inter Batte il Napoli, la Juventus pareggia con l’Atalanta

Il big match di giornata è stato sicuramente quello andato in scena a San Siro tra Inter e Napoli, due delle squadre che sino a ora hanno dimostrato di poter dire la propria nella lotta scudetto. In una partita estremamente equilibrata in cui per 60 minuti a farla da padrona è stata la tattica, alla fine ad avere la meglio è stata l’Inter che è riuscita a portarsi a casa l’incontro con il risultato di 1-0 grazie al rigore segnato dal belga Lukaku. Il Napoli, dal canto suo, avrebbe meritato almeno il pareggio ma uno straordinario Handanovič, in collaborazione con il palo, ha negato più volte la gioia del goal agli attaccanti azzurri che, tuttavia, tornano a Napoli con la convinzione di potersela giocare alla pari con chiunque. La Juventus, invece, non è riuscita ad andare oltre l’1-1 nella partita dell’Allianz Stadium contro l’Atalanta, che avrebbe potuto essere pesantemente condizionata da un rigore a dir poco dubbio concesso ai bianconeri. C’ha pensato Gollini, autentico protagonista dell’incontro, a mettere a tacere le polemiche parando il rigore calciato e sbagliato da un Cristiano Ronaldo che non è mai riuscito a entrare in partita.

 

Quando è stato disputato quasi un terzo di questo campionato di Serie A, il Milan continua a godersi la vetta della classifica ma la sensazione è che la squadra di Pioli stia iniziando ad accusare le tante assenze. L’Inter, pur non convincendo, continua a vincere e si avvicina ai cugini rossoneri insieme a Juventus, Napoli e Roma

Vuoi commentare l'articolo?

Gianluca Gaeta

Il Direttore - Nasce come giornalista d'inchiesta, spaziando tra politica e cronaca. Dirige negli anni le testate giornalistiche ccsnews e parolibero infine approda a LineaDiretta24. Tra le sue attività, c'è quella di sindacalista. Viene eletto all'unanimità Segretario Nazionale dell' Associazione sindacale autonoma Giornalisti Italiani "Asagi". Esperto di sicurezza sul lavoro e di contrattazione sindacale. Si batte per la tutela dei lavoratori non solo in ambito giornalistico. L'inchiesta, il suo primo amore, non lo molla e non la molla mai.