Hirscher e Maze mettono tutto a posto

KITZBUEHEL– Dopo i successi italo norvegesi di venerdì e sabato nelle discipline veloci, alla fine della prima manche dello slalom domenicale di Kitz in testa alla classifica provvisoria si trovano due italiani! Vengono in mente le parole di Paolo Conte sui francesi a cui “girano” per colpa di Bartali. Ma a tormentare gli austriaci a Kitz ci stava impegnando una squadra intera: Innerhofer in super G, Paris in discesa poi ieri ci si stavano mettendo anche Gross e Razzoli in slalom. Purtroppo lo storico cappotto non è andato in scena ed i due azzurri hanno entrambi sbagliato la seconda manche in un tratto che aveva già tradito molti atleti prima dei nostri e per cui non sembra siano stati presi provvedimenti tattici sufficienti. Peccato. Così il fuoriclasse austriaco Marcel Hirscher mette il suo sigillo sullo slalom e porta a casa i punti necessari per allungare in classifica di specialità su Neureuther e in classifica generale su Svindal. Il tedesco ce la mette tutta, finisce secondo e si conferma fortissimo, continuo e vero anti Hirscher tra i rapid gates, almeno fin quando Myhrer ed alcuni italiani non ingranano come si deve! Terzo posto per Kostelic che grazie al tempo dello slalom vince anche la combinata per il quarto anno consecutivo. Razzoli finisce quarto dal secondo tempo che aveva nella prima manche e va bene così, Stefano Gross invece termina la gara in undicesima posizione perdendone dieci nella seconda manche. Bene anche Patrick Thaler che finisce sesto. Moelgg, Deville e Nani escono nella prima manche come pure i velocisti Marsaglia e Paris impegnati per la combinata.
I risultati della combinata, come detto, vedono Kostelic vincente, i francesi Pinturault e Mermillod-Blondin finire rispettivamente secondo e terzo.

MARIBOR– Tina Maze torna a sorridere dopo lo smacco che la Vonn le ha imposto nel gigante di sabato. La slovena vince lo slalom facendo registrare il miglior tempo sia nella prima che nella seconda manche e staccando la Hansdotter, seconda, di 86 centesimi. Kathrin Zettel conquista un ottimo terzo posto dopo le uscite nelle ultime prove di Flachau e Zagabria. Veronika Zuzulova finisce quarta seguita dalla Kirchgasser e dalla nostra Curtoni. La leader della classifica provvisoria, la Shiffrin, si piazza ottava e si fa recuperare molti punti dalla Maze ma rimane ancora in testa alla classifica di slalom anche se per soli tredici punti. Il pensiero che le due si giocheranno la coppa di specialità anche grazie ai punti guadagnati nei City Event ci lascia attoniti e dà la misura della confusione che regna nella FIS. Ma torniamo alla gara, le azzurre a punti oltre alla Curtoni sono la Costazza che finisce diciottesima e la Azzola diciannovesima. Niente da fare per le altre.
Tina Maze ieri ha dato una dimostrazione di forza impressionante riuscendo a vincere la gara di casa nonostante la pressione mediatica e del numerosissimo pubblico. Se pure abbiamo ironizzato sulla inattesa vittoria della Vonn nel gigante di sabato a dispetto del presidente della repubblica, giunto fin lì per premiare l’atleta di casa, e costretto invece a premiare una statunitense, dobbiamo dire che a cospetto della alla Maze non c’è davvero molto da ridere, ma da togliersi il cappello. La slovena ha vinto, grazie al secondo posto di sabato, la coppetta di gigante con due gare di anticipo, può strappare la leadership della classifica si slalom alla Shiffrin e soprattutto ha totalizzato finora 1654 punti in classifica generale, quindi più del doppio degli 806 con cui la Riesch la segue. Insomma Tina potrebbe andarsene alle Maldive già da ora e vincerebbe la Coppa del Mondo 2013 senza problemi, ma la slovena vuole stabilire il record di punti, quindi sarà praticamente l’unica delle big a partecipare al City Event di domani a Mosca per raggranellare punti validi soprattutto per la classifica di slalom. Noi l’avremmo fatta riposare visto che i Campionati del Mondo sono alle porte e la prima medaglia si assegnerà martedì 5 febbraio nel super G femminile, gara in cui la Maze certamente ha qualcosa da dire.
Domani alle ore 17 si svolgerà il dubbio spettacolo del City Event da Mosca, dopodichè tutti a Schladming per i Campionati del Mondo, la cerimonia di apertura è prevista per lunedì 4 febbraio.

Vuoi commentare l'articolo?

admin

0 Commentsprova

No comments!

There are no comments yet, but you can be first to comment this article.

Leave reply

Only registered users can comment.

-->