Europei 2021: Francia, Inghilterra e Belgio le formazioni favorite per la vittoria

Europei 2021: Francia, Inghilterra e Belgio le formazioni favorite per la vittoria

 

Con l’inizio del campionato europeo di calcio il focus per i siti di bookies è rivolto alla nazionale che si aggiudicherà questa 16esima edizione svolta in modo itinerante. Tra le 24 formazioni che prendono parte alla manifestazione ne sono state identificate 7 con maggiori possibilità di vittoria. La vittoria di un Europeo di calcio viene calcolato in base a prestazioni, statistiche, pronostici e dati che riguardano la rosa disponibile, i precedenti e altri aspetti fondamentali. Proprio per questo motivo attualmente la Francia di Didier Deschamps viene data come favorita, nettamente avanti rispetto a tutte le altre nazionali, Inghilterra di Southgate esclusa.

La Francia grazie al talento dei singoli, ma anche al valore nominale della rosa viaggia attualmente tra 5.00 e 5.50, la quota più bassa di questo torneo. Subito dopo viene proprio l’Inghilterra di Harry Kane, il cui vale ha polverizzato un dato statistico che altrimenti non porrebbe certo a favore degli inglesi, visto che in 15 edizioni non hanno mai disputato una finale. Anche in questo caso la quota si aggira tra 6.00 e 6.50, rendendo di fatto il gruppo D piuttosto interessante, visto che oltre alla nazionale allenata da Southgate troviamo anche la Croazia, finalista della scorsa edizione del Mondiale di Russia 2018. Nonostante questo piazzamento la Croazia non è contemplata tra le prime sette potenze di questo torneo per quanto riguarda le quote di 888sport scommesse italia dedicate al campionato europeo di calcio che terminerà con la finale di Wembley del prossimo 11 luglio 2021.

Tra le favorite troviamo naturalmente il Belgio, che è arrivato terzo al Mondiale proprio dopo la sconfitta contro i campioni in carica della Francia. Dalla sua il Belgio può contare sia su un collettivo di valore assoluto, sia sui solisti che rendono ogni reparto di livello eccelso, tra i migliori in competizione. Unico difetto del Belgio è che non è una nazionale abituata a vincere e a giocare una finale, visto che l’unica finale venne persa nel lontano 1980, praticamente un altro calcio, un altro sport. La quota del Belgio si aggira tra 8.00 e 9.00.

Leggermente dietro ci sono poi un poker di nazionali che hanno blasone, storia e conoscenze pregresse e attuali. Parliamo di selezioni come quella del Portogallo di Cristiano Ronaldo, campione in carica con l’edizione del 2016, della Spagna, che ha trionfato due volte tra il 2008 e il 2012, ma che attualmente ha rinnovato l’intero gruppo e deve fare i conti con questo ricambio generazionale, ma resta una squadra molto forte, dinamica e propositiva. Portogallo e Spagna sono appaiata in termini di quote, proprio come la Germania di Low. Ridimensionata rispetto a Inghilterra, Belgio e Francia, resta pur sempre una selezione che può arrivare fino alla fine e ha buone possibilità di vincere.

Parte invece come underdog ma solo per quello che riguarda il passato più recente, la selezione guidata da Roberto Mancini. Gli Azzurri sono imbattuti da un buon numero di gare, ma devono confermare le loro potenzialità e pagano un po’ il fatto di essere un gruppo nuovo, con qualche reduce delle passate esperienze come gli Europei 2016 e la mancata qualificazione ai mondiali di Russia 2018. Sarà anche merito del CT Mancini se questa squadra arriverà fino alla fine e potrà giocarsi alla pari questa edizione degli Europei di calcio.

Vuoi commentare l'articolo?

Redazione