E’ Marquez il mostro della Laguna

Dalla pole position scatta il tedesco Stefan Bradl, che parte forte, così come Valentino Rossi, non benissimo Marquez in avvio, ma avrà tempo di rifarsi. La prima svolta al cavatappi, quando con una manovra folle ma efficace passa all’esterno Rossi, in un sorpasso molto simile a quello che Valentino rifilò a Stoner nel 2008.{ads1}.Marquez è il più veloce in pista, e a metà gara compie il sorpasso su Bradl che di fatto gli consegna la vittoria. Grande gara comunque anche da parte del tedesco del team di Lucio Cecchinello.

Rossi riesce a salire sul podio per la terza gara consecutiva, tenendo nel finale dietro un arrembante Alvaro Bautista. Quinto si piazza Dani Pedrosa, che riesce a superare Lorenzo, guadagnando un punto in ottica mondiale. Gara di rimessa per i due spagnoli, palesemente non al meglio della condizione, che riescono comunque a limitare i danni.

La sosta di un mese, prossimo appuntamento il 18 agosto a Indianapolis, è quanto mai provvidenziale per Pedrosa e Lorenzo, che se non vogliono veder scappare Marquez dovranno ricominciare a fare punti pesanti. La classifica dice Marquez 163 punti, Pedrosa 147, Lorenzo 137. Rossi quarto a 117.

Bello infine l’abbraccio tra Rossi e Marquez, malgrado l’episodio del cavatappi che Rossi ha accettato con il sorriso sulle labbra.

Vuoi commentare l'articolo?

Alessandro Paparella

0 Commentsprova

No comments!

There are no comments yet, but you can be first to comment this article.

Leave reply

Only registered users can comment.

-->