Crolla Manchester, affonda il Real Madrid

Se non si tratta di crisi, poco ci manca; due sconfitte consecutive non si vedevano dalle parti dell’Old Trafford da tempo immemore. Ma se Atene piange, Sparta non ride, e Sparta in questo cason la fa Manchester City, che viene sconfitto a Londra dall’Aston Villa per 3 a 2 nonostante sia andato due volte in vantaggio. Per i Citizens i punti adesso sono 10, per i Red Devils appena 7. Saldamente in vetta si conferma l’Arsenal, uscito indenne dalla trasferta di Sawansea (1 a 2) e a quota 15. Seguono a ruota, a 13 punti, Liverpool, giustiziere di un Sunderland alla deriva (1 a 3) e il Tottenham, che fa 1 a 1 con il Chelsea. E insieme con la squadra di Mourinho, a quota 11, a sorpresa c’è il Southampton di Osvaldo (che mette a segno il suo primo gol inglese).

La noiosa Liga spagnola si accende solo con gli scontri diretti. La notizia della settima giornata è la sconfitta casalinga del Real Madrid nel derby. Batsa un gol di Costa dopo 10 minuti per dare la vittoria, il primato e il record ai Cochoneros di Simeone. Sette partite 21 punti. Record di miglior inizio da condividere con il solito Barcellona, che ai record è abituato. Per i blugrana decisiva è stata la trasferta di Almeria, vinta per 2 a 0. A -5 c’è il Real, mentre il Villareal, sconfitto dal Betis, rimane a 14. 12 i punti per Atletico Bilbao e Valencia.

Il PSG ritrova la vetta della classifica. Complice il pareggio della capolista Monaco in quel di Reims (1 a 1), la squadra di Blanc agguanta i monegaschi a quota 18, dopo aver superato il Tolosa per 2 a 0 con reti di Correa e Cavani. Immediatamente dietro le due capolista c’è il Marsiglia a 17, che sembra aver trovato il passo giusto, vincendo 2 a 0 a Lorient. 14, invece, i punti per Lilla e Nizza. In Bundesliga Borussia Dortmund e Bayern Monaco dividono il primato con 19 punti e la sfida è a chi segna di più. Per ora i gialli di Klopp sono avanti, dopo averne rifilati 5 al Friburgo, mentre ai campioni d’Europa basta un gol per superare il Wolfsburg. A tenere sotto pressione le due contendenti c’è il Bayern Leverkusen, che con 18 punti potrebbe approfittare di un passo falso per prendersi il primato. La sfida di sabato con la squadra di Guardiola dirà la verità. Più staccate troviamo Hannover a 12 e Herta a 11.

Vuoi commentare l'articolo?

Giuseppe Procida

0 Commentsprova

No comments!

There are no comments yet, but you can be first to comment this article.

Leave reply

Only registered users can comment.

-->