Coppa Italia: a Roma e Udinese il primo atto

 Giallorossi che vanno avanti 2-0 nel primo tempo grazie ai gol di Gervinho, innescato magistralmente da Totti, e Strootman, autore di un sinistro terrificante da fuori area imparabile per Renia. Sembra fatta, ma sotto la battente pioggia dell’Olimpico arriva la reazione napoletana. A inizio ripresa Higuain sfrutta una deviazione di Benatia e un riflesso non impeccabile dell’ex di turno De Sanctis per accorciare le distanze. Più tardi il belga Dries Mertens, entrato al posto dell’evanescente Hamsik, con un assolo personale segna il gol del 2-2, che sposta l’inerzia della qualificazione dalla parte del Napoli. La Roma però, già in precedenza vicina al gol con Ljajic, nel finale ne ha di più, e trova il gol vittoria a pochi minuti dal termine ancora con Gervinho, che fredda l’incerto Reina sul suo palo. Finisce 3-2 per la Roma, risultato che mantiene apertissimo il discorso qualificazione. Molto preziosi nella fattispecie i due gol segnati fuori casa dal Napoli, che eventualmente permetterebbero agli uomini di Benitez di qualificarsi vincendo 1-0 o 2-1. I problemi del Napoli però non sono certo all’attacco, ma piuttosto in difesa, reparto che ultimamente sembra fare acqua da tutte le parti. Roma leggermente favorita, ma nelle notti magiche del San Paolo il Napoli ha dimostrato di non temere nessuno.{ads1} Qualificazione ancora aperta anche per quanto riguarda l’altra semifinale, dove la Fiorentina martedì al Franchi dovrà cercare di rimontare il 2-1 patito al Friuli, reti di Di Natale, Vargas e Muriel. Anche qui molto prezioso potrebbe rivelarsi a posteriori il gol del peruviano della Fiorentina a Udine. Nella partita di ritorno poi Montella potrebbe anche avere una freccia in più al proprio arco, quel Mario Gomez tornato ieri a allenarsi coi compagni e autore di uno splendido gol in semi rovesciata. Le fortune viola in questo finale di stagione passano inevitabilmente dai gol del panzer tedesco.

 

Vuoi commentare l'articolo?

Alessandro Paparella

0 Commentsprova

No comments!

There are no comments yet, but you can be first to comment this article.

Leave reply

Only registered users can comment.

-->