Chi fermerà la Juve?

Semmai aggiungeranno rincalzi di livello (Peluso è già a Vinovo) e magari il tanto atteso top-player, per provare a spaventare l’Europa. A conti fatti la Vecchia Signora può solo rovinarsi da sé. La sfida casalinga di domenica prossima contro la Sampdoria è da vincere assolutamente.

Le altre sei sorelle invece sperano in un passo falso. Prima di tutte la Lazio (seconda), che sabato contro il Cagliari dovrà mettere pressione agli uomini di Conte, se vuole candidarsi ad anti-Juve. Sul fronte mercato Lotito si sta già attrezzando. Rocchi (Inter) e Zarate (Fenerbahce?) segnalati in uscita: ed è caccia aperta al vice-Klose. Proverà a rifarsi sotto anche l’Inter, che dopo aver preso l’ex capitano laziale aspetta di cedere Silvestre e Alvarez per far posto ad un paio di piedi buoni a centrocampo. Rimane sempre aperta la telenovela Sneijder: resta o va Premier League? Intanto l’olandese non è stato convocato neanche per la trasferta insidiosa contro l’Udinese. Chissà se la sosta avrà ridato ossigeno alla truppa di Stramaccioni. Il tecnico è fiducioso.

Ma la sfida più attesa è quella di domenica sera tra Napoli e Roma, quinta e sesta forza del campionato. Equilibrata, alti valori tecnici, ricca della giusta dose di rivalità, sia in campo che sugli spalti. E soprattutto stessi obiettivi: Champions. Mazzarri avrà dalla sua il fattore San Paolo, ma dovrà escogitare qualcosa per risollevare la brigata dopo un finale di 2012 un po’ a singhiozzo. La squadra di Zeman invece, appena tornata dalla Florida, ha il morale alle stelle e la consapevolezza di non aver mai steccato nelle grandi occasioni (Juve a parte).

Scelte opposte per Fiorentina e Milan. La viola affronterà il Pescara in una partita agevole, almeno sulla carta. E sul fronte mercato difficilmente ci saranno delle grosse manovre, specie in uscita. Montella punterà a confermare l’ottima prima metà di stagione. I rossoneri invece (contro il Siena) devono scalare la classifica per provare ad entrare in un posto “Europa”. Clamorose operazioni di mercato all’orizzonte: Pato e Robinho dati in partenza. Dubbi quindi sull’eventuale tesoretto, sarà reinvestito? Allegri e i tifosi sperano di sì.

Questo il programma della 19° giornata: Sabato 5 gennaio Catania-Torino (ore 18), Lazio-Cagliari (20,45). Domenica 6 gennaio: Udinese-Inter (12,30), Chievo-Atalanta, Fiorentina-Pescara, Genoa-Bologna, Juventus-Sampdoria, Milan-Siena, Parma-Palermo (tutte alle ore 15). Il posticipo di domenica sera è Napoli-Roma, ore 20,45.

Vuoi commentare l'articolo?

Mauro Del Prete

0 Commentsprova

No comments!

There are no comments yet, but you can be first to comment this article.

Leave reply

Only registered users can comment.

-->