Champions League, quante possibilità hanno le italiane di passare il turno?

Champions League,

Sono stati disputati i primi tre turni della fase a gironi di Champions League: sono quattro le italiane impegnate, tutte con diverse probabilità di passare il turno. Andiamo ad analizzare i gironi di Juventus, Atalanta, Milan e Inter anche per aiutare chi ama scommettere e chi ci chiede periodicamente “quale casino online mi consigliate?”.

Gruppo H (Juventus)

Tre vittorie su tre, 5 gol fatti e 0 subiti: fino a questo momento il cammino della Juventus in Champions è stato impeccabile e impreziosito dall’1-0 casalingo contro il Chelsea campione d’Europa. La vittoria in Russia, nell’ultima giornata, contro lo Zenit ha spalancato le porte della qualificazione che sarà matematica già nel prossimo turno, anche solo in caso di pareggio proprio contro i russi a Torino. Insomma, l’obiettivo è ora il primo posto e per raggiungerlo, visto che Zenit e Malmo non dovrebbero togliere punti alle due favorite del gruppo, sarà necessario uscire imbattuti dalla trasferta di Stamford Bridge contro il Chelsea.

Classifica: Juve 9, Chelsea 6, Zenit 3, Malmo 0. Probabilità di qualificazione: 90%

Gruppo F (Atalanta)

C’è grande rammarico in casa Atalanta per la rimonta subita in casa del Manchester United: da 0-2 a 3-2, dal primo posto nel girone (che sarebbe stato tale anche in caso di pareggio) al secondo posto condiviso col Villarreal. I bergamaschi ospiteranno gli spagnoli e il Man U, la trasferta sarà sull’insidioso sintetico dello Young Boys dove sono già caduti gli inglesi di Solskjaer. Il percorso del girone si chiuderà proprio in Svizzera, sarà quindi fondamentale arrivare a quel match col destino nelle proprie mani: per averne la certezza sarà fondamentale cogliere una vittoria di prestigio in casa contro le due principali rivali del girone.

Classifica: Manchester United 6, Villarreal 4, Atalanta 4, Young Boys 3. Probabilità di qualificazione: 50%

Gruppo B (Milan)

È uno dei gruppi più duri che si ricordino negli ultimi anni: il sorteggio non ha di certo sorriso al Milan, tornato in Champions League dopo 7 anni, e – purtroppo – i rossoneri sono rimasti a secco nelle prime tre giornate. Certo, non ha demeritato (soprattutto nella partita interna con l’Atletico Madrid) ma la classifica è impietosa. Zero punti in tre partite eppure la combinazione di altri risultati del girone lascia ancora una fiammella di speranza accesa per la qualificazione. Sì, perché il Liverpool primo ha spiccato il volo, Atletico Madrid e Porto sono a quota 4.

Per sognare davvero, il Milan dovrà iniziare col battere proprio i portoghesi a San Siro e sperare che l’Atletico non faccia il colpaccio ad Anfield Road. A quel punto, gli uomini di Pioli si giocheranno il tutto per tutto a Madrid, contro i “colchoneros”: una vittoria nella capitale spagnola ribalterebbe lo scenario, considerato che poi nell’ultima giornata a Milano arriverebbe un Liverpool presumibilmente già qualificato. Insomma, il Milan deve vincere le prossime tre partite e non è detto che il miracolo non possa essere nelle corde dei rossoneri.

Classifica: Liverpool 9, Atletico Madrid 4, Porto 4, Milan 0. Probabilità di qualificazione: 5%.

Gruppo D (Inter)

La vittoria interna contro la sorpresa del girone, lo Sheriff, ha rilanciato le ambizioni dell’Inter che ora si trova a -2 dal duo di testa composto proprio dai moldavi e dal Real Madrid. La sensazione è che sarà decisiva la prossima trasferta proprio a Tiraspol: in caso di vittoria, ampiamente alla portata, l’Inter sarà almeno seconda. Arriveranno poi la sfida del Bernabeu col Real Madrid e la chiusura con lo Shakhtar, al momento fanalino di coda. Sei punti contro Sheriff e Shakhtar quasi certamente basterebbero per rompere la maledizione e tornare agli ottavi di Champions.

Classifica: Real Madrid 6, Sheriff 6, Inter 4, Shakhtar 1. Probabilità di qualificazione: 60%.

 

Vuoi commentare l'articolo?

Redazione