Final 8 Champions: il nuovo calendario di agosto

La Champions League conoscerà una degna conclusione. D’altro canto, la UEFA era stata chiara già diversi mesi fa: le coppe europee si sarebbero potute disputare in un secondo momento, ma i campionati sarebbero dovuti terminare regolarmente. Così, si è arrivati a un compromesso: agosto sarà il mese della Champions e dell’Europa League, ma dato il poco tempo a disposizione non sarà possibile giocare gare d’andata e di ritorno. Non si tratta dell’unica novità: i club rimasti in gioco potranno indicare fino a 3 nuovi giocatori nella lista A.

Dal momento che molte partite d’andata degli ottavi di finale erano già state archiviate, le gare di ritorno si svolgeranno comunque. Per il resto, però, il torneo conoscerà uno svolgimento differente. Gli incontri dai quarti di finale in poi saranno infatti da disputare in gara secca, con le 8 migliori squadre qualificate che scenderanno in campo nella Final Eight. Si giocherà a Lisbona negli stadi da Luz e Alvalade, in modo ininterrotto dal 5 al 23 agosto, probabilmente senza pubblico. Ci sono ancora 3 squadre italiane in gioco, quali Atalanta, Juventus e Napoli. Gli orobici hanno raggiunto il clamoroso traguardo dei quarti di finale alla loro prima storica partecipazione all’Europa, i bianconeri devono affrontare nella gara di ritorno il Lione vittorioso all’andata e gli azzurri dovranno vedersela con il Barcellona, in evidente difficoltà in Spagna. La Juventus dovrebbe giocare a Torino, mentre il Napoli a Barcellona: le date fissate sono il 7 e l’8 agosto. Se le due sedi non fossero disponibili si giocherebbe in campo neutro a Lisbona, Guimares o Oporto.

La Final Eight Champions League prenderà il via il 12 agosto e terminerà il 15. Le semifinali sono fissate per il 18-19 agosto e la finale per il 23. Il calendario di ogni club conoscerà dunque tempi particolarmente stringenti e la condizione atletica farà la differenza, motivo per il quale sono parecchi i dubbi relativi al Paris Saint-Germain, che a causa della chiusura anticipata della Ligue 1 ha smesso di giocare mesi fa. Un vero peccato, considerando l’assenza di una rivale temibile come il Liverpool eliminato dall’Atletico Madrid agli ottavi di finale. Ad essere particolarmente favorito per la vittoria finale è dunque il Manchester City, che ha battuto il Real Madrid nella gara di andata degli ottavi. La Champions potrebbe essere vista come l’ultima spiaggia per consegnare un futuro immediato a Pep Guardiola, reduce dal fallimento in Premier League.

Tra le squadre ancora in corsa c’è anche il Lipsia, giunto ai quarti eliminando il Tottenham finalista della scorsa edizione. La rosa dei tedeschi è ben attrezzata, anche se Timo Werner non è riuscito a garantire per il momento lo stesso rendimento mostrato in Bundesliga, ma le possibilità di fare strada in Europa ci sono tutte. Il Lipsia è riuscito a fermare in campionato addirittura il Bayern Monaco, che in Champions ha battuto per 3-0 il Chelsea a Londra. Insomma, il livello medio delle compagini in gara è elevato e l’attesa per il nuovo inizio della Champions è altissima.

Invero, la paura di molti tifosi è che la nuova formula possa condizionare in qualche modo il risultato finale, considerato il minor numero di partite da disputare. Se nessuna squadra giocherà in casa, forse i valori tecnici in campo saranno stravolti e ci sarà gloria anche per le compagini meno quotate. In ogni caso, chi vincerà questa Final 8 di Champions League non sarà certo meno meritevole di chi ha trionfato nelle edizioni passate. Il titolo di campione d’Europa ha sempre il suo valore.

Vuoi commentare l'articolo?

Redazione