Carpi ad un passo dalla A. Batosta Bologna

La situazione sembra ben definita e abbastanza chiara: il Carpi è il dominatore assoluto di questa Serie B. Il Bologna, favorito assoluto ad inizio competizione, sembra non averne più, e pian piano si sta spegnendo. Il finale di stagione sembra ormai scritto: solo un miracolo può regalare l’accesso diretto alla massima serie per i rossoblu.

Siamo arrivati quasi alla fine di questa straordinaria ed emozionante trentaseiesima giornata del campionato cadetto. Per la testa della classifica sembra ormai tutto deciso. Il Carpi non si ferma ed in questi ultimi turni prova a distruggere il record del Palermo. Il Brescia non è certo un ostacolo per i biancorossi, che risolvono la pratica con un pesante 3-0. la squadra di Fabrizio Castori, non solo riesce perfettamente a controllare la gara con un giro palla che fa invidia al Barcellona di Luis Enrique, ma anche una mentalità fuori dal comune che gli permette di sbrogliare anche le situazioni più difficili. In quest’annata gli emiliani sono riusciti a trovare un equilibrio straordinario in fase sia difensiva che offensiva: hanno realizzato ben cinquantasette reti, subendone soltanto ventiquattro.

Peggiora sempre più il momento del Bologna. Anche in questa gara contro lo Spezia, i rossoblu conquistano soltanto un punto allontanandosi ancor di più dal Carpi, che ormai ha quindici punti di vantaggio dalla seconda in classifica. Il team di Diego Luis Lopez, deve riprendersi prima possibile, poiché il Vicenza è proprio dietro l’angolo. Con la vittoria nell’anticipo di venerdì sul Cittadella, i Lanerossi giocano un buon calcio e vanno ad agguantare i Veltri, che ora rischiano veramente di finire questo torneo con le mani vuote. Nulla è ancora deciso, ma un altro passo falso da parte del Bologna potrebbe determinare la permanenza nel campionato cadetto.

La paura regna sovrana nelle zone basse della classifica. I club sono distanziati di pochissimi punti e tutto può ancora succedere. Il Crotone compie una vera impresa. Dopo la pausa invernale, sembrava ormai spacciato e destinato alla Lega Pro, invece non ha mollato nemmeno un centimetro ed ora può esultare per aver raggiunto la salvezza. Però i squali devono stare attenti, poiché l’errore è sempre dietro l’angolo. Male per il Cittadella, che dopo aver perso in questo turno, saluta i Play Out e rischia di retrocedere.

Incredibile, ma vero. Il Bologna era in primis la favorita di questo torneo, invece in questa ultime gare sta buttando al vento una stagione. È passato dalla possibile rimonta per la conquista della prima posizione, al pericolo di perdere altri punti ed essere beffato dal Vicenza, che si prepara all’affondo in queste giornate. Però la vera bellezza di questo campionato cadetto è il Carpi, che non solo vince sempre ed in scioltezza, ma vuole umiliare il Palermo, dimostrando di essere la nuova squadra rivelazione del calcio italiano, replicando così la piccola grande storia del Chievo Verona. Ormai è solo una formalità, mancano soltanto tre punti per poter raggiungere il paradiso della Serie A.

Risultati 36/a giornata:
Cittadella – Vicenza 0-1
Bologna – Spezia 0-0
Carpi – Brescia 3-0
Crotone – Lanciano 1-1
Pescara – Modena 1-0
Ternana – Perugia 0-0
Trapani – Bari 1-1
Latina – Catania (18/04/2015 alle ore 15.00)
Livorno – Frosinone (18/04/2015 alle ore 15.00)
Entella – Pro Vercelli (20/04/2015 alle ore 20.30)
Varese – Avellino (Posticipata)

Vuoi commentare l'articolo?

Daniele Giacinti