Carolina Kostner: stop alla stagione

Questo momento era atteso da tutti. Già dopo Sochi, dove Carolina ha vinto la medaglia di bronzo, il timore di sentire queste parole ai microfoni era molto alto, ma lì ci aveva graziati. A quanto pare, ora, è arrivato il momento di staccare per un anno. Quella che salterà sarà, infatti, la stagione 2014 – 2015, senza però escludere un ritorno per quella successiva, 2015 – 2016. 
Tra i suoi obiettivi a breve termine non rientra, quindi, il pattinaggio. Piuttosto, sembra esserci la partecipazione a spettacoli sul ghiaccio e gala, come lo show “Denis Ten & Friends” che si è tenuto a Maggio in Kazakhstan e l’italiano “Intimissimi on Ice Opera Pop”, evoluzione dell’ormai tradizionale Opera on Ice che si svolge nell’arena di Verona ogni anno a fine settembre. {ads1} A quell’appuntamento Carolina non ha mai rinunciato ed è sempre stata la punta di diamante di uno spettacolo che solo per ambiente e luogo è di per sé magico. Oltre alla vita di spettacolo, la pattinatrice ha deciso di terminare i suoi studi universitari e, per farlo, ha bisogno di staccarsi mentalmente e fisicamente dagli ambienti di gara che non sono, certamente, il modo ideale per rilassarsi, anzi.

 

Tanti sono stati i messaggi che sono stati lasciati sui social network. Tanti sperano che sia solo un arrivederci e non un addio. In molti le augurano di godersi quello che ora la rende più felice. Tanti latitano sul seguire gare future. Su questo, però, non bisogna buttarsi giù perché in Italia abbiamo Valentina Marchei,una pattinatrice giovane che più di una volta ha fatto vedere la sua bravura e la sua eleganza e che è, senza dubbio, in crescita ogni giorno che passa.
“We will all miss you in competition. But the world has many doors open to you. Just publish your show dates and we will be there to see you”, scrive un fan straniero. Le decisioni, dopotutto, vanno rispettate, ma la paura che anche lei, come tanti sportivi, si lasci trasportare dal mondo pubblicitario e metta da parte tutti i suoi sacrifici, è tanta. Per ora non ci resta che aspettare pensando che i pattini non andranno appesi ad un chiodo sul muro. Non vedranno suolo Europeo e suolo Internazionale, quest’anno, ma saranno sempre ai suoi piedi.

 

Twitter @FlaviaCapo

 

Vuoi commentare l'articolo?

Flavia Capoano

0 Commentsprova

No comments!

There are no comments yet, but you can be first to comment this article.

Leave reply

Only registered users can comment.

-->