Jekyll & Hyde, quando il Buio incontra la Luce

Liberamente ispirata al romanzo di Robert Louis Stevenson, Jekyll & Hyde, period drama made in UK, mescola tradizione letteraria e action-mistery moderno in una serie davvero fuori dal comune. La storia è ambientata nella Londra degli anni ’30 e racconta le vicende di un giovane e tormentato Robert Jekyll, nipote del dottore nato dalla penna di Stevenson, che tenta disperatamente di scoprire la sua vera origine così da poter combattere la “maledizione” che lo porta a diventare letteralmente un altro ogni volta che prova una forte emozione. Ma non dovrà scontrarsi solo contro i suoi demoni ma fare i conti con poteri che agiscono nell’ombra.

Le atmosfere lugubri, quelle strade avvolte dalla nebbia, l’ironia tipicamente inglese pronta ad alleggerire le situazioni più pesanti riporta gli spettatori più attenti all’evoluzione delle serie tv d’oltremanica a Torchwood e al più recente Penny Dreadful. Il protagonista, Tom Bateman, il Giuliano de Medici di Da Vinci’s Demons, riuscirà a conciliare il Bene ed il Male che albergano dentro di sé? Vincerà il Buio, la Luce o entrambi? Lo scopriremo solo tuffandoci a capofitto in quest’epoca così scintillante e cupa al tempo stesso. Non ci resta che seguire Jekyll nel suo cammino.

Vuoi commentare l'articolo?

Claudia Pellegrini

Nasce a Sora nel lontano 1978. Cresce divorando libri di ogni genere e consumando penne su fogli di quaderno. Tra una storia e l’altra si diploma al Liceo Classico, e sceglie di lasciarsi alle spalle la Ciociaria ed i gatti per tentare la fortuna a Roma dove, nel corso degli anni, consegue prima una Laurea Magistrale in Lettere Moderne, e poi, più per noia ed abitudine che per amore dello studio, ritorna nei corridoi della Sapienza per conseguirne un’altra in Editoria e Scrittura. Lettrice seriale e maniacale (toglietele tutto ma non i suoi libri), “gattara” e pizzaiola, divoratrice di film horror e serie tv, nonostante sia ormai un reperto archeologico ancora non ha trovato la sua strada nel mondo. Forse è nascosta tra le pagine di un libro magari scritto proprio da lei.