Italia-Svezia: le probabili formazioni

Oggi pomeriggio alle ore 15:00 allo Stadium Municipal di Tolosa andrà in scena l’atteso confronto Italia-Svezia, valido per la seconda giornata del girone E di Euro 2016. Andiamo a scoprire nel dettaglio come si stanno preparando i due tecnici e quali saranno le probabili formazioni che scenderanno in campo.

ITALIAAntonio Conte  deve ripartire dall’ottima prestazione offerta della sua squadra nella bella vittoria contro il Belgio e difficilmente andrà a stravolgere l’assetto tattico degli azzurri. Sicuramente durante questo Italia-Svezia i nostri avversari saranno meno propositivi e più attendisti del Belgio ma questo non dovrebbe sconvolgere più di tanto le certezze del nostro CT che andrà a schierare il suo consueto 3-5-2. Linea difensiva confermata in blocco, con Buffon protetto da Chiellini, Bonucci e Barzagli, granitico blocco juventino. Davanti alla difesa dovrebbe trovare posto come mediano ancora De Rossi, preferito a Thiago Motta che non ha brillato nel suo ingresso in campo nell’ultima sfida. A centrocampo la novità più rilevante, Darmian apparso in difficoltà lunedì sera, lascia il posto a Florenzi mentre gli interni di centrocampo sono confermati in blocco con Candreva e Giaccherini mezz’ali e Parolo riconfermato al loro fianco. Davanti sembra essere rientrato l’allarme per il colpo subito da Pellè che dunque dovrebbe di nuovo essere il terminale offensivo degli Azzurri. In caso di forfait è pronto Zaza. Considerando la lentezza della retroguardia svedese è molto probabile che il ruolo di seconda punta sia ancora una volta affidato a Eder per sfruttarne la tecnica e la grande rapidità.

SVEZIA – A differenza dell’Italia la squadra scandinava è reduce da un pareggio non particolarmente brillante contro l’Irlanda. Il CT Hamren sicuramente proverà qualche cambio per ottenere un risultato positivo in questo Italia-Svezia. Se come modulo dovrebbe essere riconfermato il 4-4-2, è probabile l’impiego dal primo minuto del talentuoso centrocampista Ekdal che ha recuperato da un infortunio e che conosce bene il campionato italiano. In porta dovrebbe andare l’esperto Isaksson, Lindeolf e Grandqvist dovrebbero essere riconfermati centrali, con Lustig e Olsson terzini. A centrocampo, accanto a Ekdal dovrebbe scendere in campo Kallstrom, con Larsson e Zengin, che potrebbe prendere il posto del deludente Forsberg, sulle corsie esterne. In attacco l’unica certezza è Zlatan Ibrahimovic. Anche la punta Berg dovrebbe perdere il posto e se a sostituirlo potrebbe essere Guidetti, non ci stupiremmo di vedere una mossa a sorpresa con l’inserimento del giovane Lewicki a centrocampo e l’avanzamento di Ekdal sulla trequarti in un più attendista 4-4-1-1.

Vai alla home page di Lineadiretta24.it

Leggi altri articoli dello stesso autore

Twitter: @Mauro.Zini14

 

Vuoi commentare l'articolo?

Mauro Zini

Coach di basket, aspirante giornalista sportivo, laureando in comunicazione pubblica e d'impresa, sarebbe fantastico saper fare almeno una di queste cose. Appassionato di libri, cinema e serie TV, praticamente un Nerd da quando non era di moda esserlo.