Euro 2016: presentazione del Girone C

Euro 2016 ormai si sta avvicinando e oggi presentiamo il Girone C, che vedrà scontrarsi Germania, Polonia, Irlanda del Nord e Ucraina. Ovviamente, i campioni del mondo in carica partono come favoriti non solo per il primo posto nel girone, ma anche per la vittoria di Euro 2016, alla stregua della Francia che potrà contare anche sul “fattore-stadio”.

GERMANIA

euro 2016 germania

La Germania si presenta a Euro 2016 con 13 giocatori appartenenti alla selezione che vinse i Mondiali in Brasile nel 2014. Questo però, non vuol dire che la squadra tedesca sia un’armata incontenibile, senza defezioni e senza punti deboli. Scorrendo la lista dei 23 convocati infatti, balza subito all’occhio l’esclusione di Reus che, come due anni fa in occasione dei Mondiali, (e come Riccardo Montolivo!) dovrà rinunciare a una competizione internazionale a causa di un problema fisico.

Marco Reus sarebbe stata una pedina fondamentale per Loew, visto che uno dei punti deboli della squadra è proprio la mancanza di un bomber di prima fascia. Mario Gomez sarà presente a Euro 2016 e viene da una grande stagione in Turchia, ma non è detto che possa garantire il rendimento che serve alla Germania. Tanto è vero che nell’ultima uscita contro l’Ungheria, Loew ha provato il 4-2-3-1 con Götze unica punta (falso nueve, più verosimilmente). L’amichevole è stata vinta dai tedeschi per 2 a 0, ma desta preoccupazione il colpo subìto da Khedira, che ha costretto Loew a sostituire il centrocampista bianconero anzitempo.

Tra gli altri grandi assenti, oltre a Reus, troviamo Gundogan e Bellarabi. Esaminando i 23 giocatori convocati a Euro 2016, prevediamo che Loew possa scegliere di giocare con un 4-2-3-1 con l’intento di sfruttare i movimenti dei trequartisti (Muller, Ozil e uno tra Podolski, Draxler e il giovanissimo Sanè) con Götze come punta leggera; con l’opportunità di sfruttare Mario Gomez nel ruolo di boa per portare Götze qualche metro più indietro.

POLONIA

euro 2016 polonia

La Polonia si presenta a Euro 2016 dopo aver disputato una splendida fase di qualificazione, dalla quale è uscita con una sola sconfitta e una media superiore ai 3 gol a partita. Facile, quando in attacco hai la possibilità di schierare un centravanti del calibro di Lewandowski. Eppure la Polonia non è arrivata a Euro 2016 solo grazie ai gol: l’arma micidiale dei polacchi è, infatti, il perfetto equilibrio tra attacco e difesa. A un attacco così prolifico, infatti, si contrappone una difesa molto rocciosa capitanata dal granata Glik e sorvegliata dal portiere giallorosso Scszesny. Occhi puntati anche sul giovane Zielinski, sorvegliato speciale anche in chiave mercato per diverse squadre italiane, tra cui Napoli e Roma.

Per quanto riguarda il modulo invece, anche in questo caso verrà privilegiato un 4-2-3-1, pronto a trasformarsi in un 4-3-3 in grado di creare grattacapi a qualsiasi difesa. La Polonia, per ciò che ha dimostrato alle qualificazioni e per il potenziale di cui dispone, è la più quotata per il secondo posto.

IRLANDA DEL NORD

euro 2016 irlanda del nord

L’Irlanda del Nord è una delle squadre esordienti a Euro 2016, risultato ottenuto grazie alla straordinaria sessione di qualificazione disputata dai giocatori biancoverdi sotto la guida di O’Neill. Un traguardo storico, quindi, ottenuto con giocatori poco blasonati ma pronti a tutto quando si tratta di onorare la maglia della Nazionale. L’unico giocatore di spicco è Davis, centrocampista del Southampton, costretto in realtà a occupare più ruoli a seconda delle necessità della squadra. Puoi trovarlo sulla linea mediana, ma anche nel ruolo di terzino. Un’altra cosa da valutare nel corso di Euro 2016 infatti, sarà l’utilizzo del 4-3-1-2, alternato spesso con il 3-4-1-2. Si preannunciano grandi catenacci e, soprattutto, una massiccia dose di agonismo che, come nel caso del Leicester, a volte abbiamo visto che può portare molto lontano.

UCRAINA

euro 2016 ucraina

Nonostante l’Ucraina sia da sempre una squadra in grado di tirare fuori dal cilindro la partita della vita per andare a infastidire anche le squadre molto più blasonate di lei, Germania e Polonia sulla carta partono avvantaggiate. L’Ucraina vanta anche buone individualità, tra le quali spicca Yarmolenko (24 gol in 57 partite con la Nazionale), ma per quanto riguarda il collettivo, invece, abbiamo visto selezioni migliori. Parteciperà a Euro 2016 anche Tymoshchuck, un vero Highlander della Nazionale ucraina, essendo un classe 1979. Nonostante il talento di Yarmolenko e Konoplyanka, pensiamo che questo potrebbe essere un girone veramente difficile per l’Ucraina. Contro i Campioni del Mondo e la Polonia di Lewandowski, il Ct ucraino Fomenko dovrà fare un vero e proprio miracolo per passare il turno.

Vai alla Home di Lineadiretta24

Leggi altri articoli dello stesso Autore

Twitter: @Alex Marino

 

Vuoi commentare l'articolo?

Alex Marino