Stupro a Trecastagni, violenta dottoressa di turno alla guardia medica

In provincia di Catania è stato arrestato un giovane di 26 anni originario di Santa Venerina, responsabile di uno stupro a Trecastagni ai danni di una dottoressa 51enne. Il nuovo, ennesimo caso di violenza si è verificato mentre la donna era di turno alla guardia medica. Secondo le prime ricostruzioni della vicenda, l’uomo si sarebbe recato presso la struttura per chiedere di essere curato. Non è chiaro cosa sia successo dopo: il 26enne avrebbe distrutto parte dell’ambulatorio per poi violentare la donna. La dottoressa è stata salvata dai Carabinieri, allertati da un passante che aveva sentito le urla della donna provenire dall’interno dei locali.

Una volta arrivati sul posto, la dottoressa sarebbe riuscita a sfuggire al suo aggressore permettendo ai Carabinieri di fermarlo e arrestarlo. Il presunto stupratore, con piccoli precedenti penali alle spalle, è stato bloccato mentre, ancora seminudo, cercava di fuggire dalla struttura. La vittima è attualmente ricoverata all’ospedale di Acireale per gli accertamenti sanitari di rito. Sulla dinamica dell’episodio indagherà la procura di Catania. Solo il giorno prima, un altro caso choc di violenza si è verificato a Roma, dove una donna tedesca di 57 anni è stata derubata, violentata e legata nel parco di Villa Borghese, prima di essere soccorsa da un tassista di ritorno a casa a fine turno.

Nella Capitale si è trattato del terzo caso di violenza sessuale nei confronti di una donna in poco più di sette giorni. Nella notte tra l’8 e il 9 settembre una 20enne finlandese ha denunciato la violenza da parte di un coetaneo bengalese a due passi dalla stazione Termini, mentre una donna belga ha parlato di una tentata violenza da parte di un ragazzo israeliano sulla scalinata dell’Ara Pacis, a pochi metri dal Campidoglio. A proposito dello stupro di Villa Borghese, la sidaca di Roma Virginia Raggi aveva commentato così su twitter: «Ancora violenza sulle donne. L’ennesimo atto mostruoso, ignobile e inaccettabile che non deve restare impunito».

 

Vai alla home page di Lineadiretta24

Leggi altri articoli dello stesso autore

Twitter autore: @JoelleVanDyne_

Vuoi commentare l'articolo?

Viola D'Elia

Nata 27 anni fa, ha vissuto a Roma, Istanbul e in India. Sempre pronta a fare le valigie, sogna di vedere ogni angolo di mondo. Oltre a coltivare ambizioni alla Jules Verne, i suoi interessi includono accumulare libri, la musica e il cinema. E’ capace di commuoversi ogni volta che rivede Hugo Cabret; ama scrivere e fare domande, ma non riceverne. Specialmente di lunedì mattina. Crede fermamente nella filosofia di Big Fish: «Tenuto in un piccolo vaso il pesce rosso rimarrà piccolo, in uno spazio maggiore esso raddoppia, triplica o quadruplica la sua grandezza».