Nokia 235, il dopo microsoft

Il Nokia 235, secondo alcune indiscrezioni, potrebbe essere il nuovo device della casa finlandese. Dopo la scadenza dell’accordo con Microsoft, che impediva al famoso marchio di telefonia di produrre un nuovo apparecchio fino all’anno in corso, sono apparse alcune foto di quello che potrebbe essere il primo smartphone nokia post-microsoft. Il Nokia 235, questo probabilmente il suo nome, non sarà un telefono di alta gamma e di certo non andrà a contendere il mercato di rivali più agguerrite come Apple e Samsung ma dalle poche immagini che abbiamo possiamo trarre qualche dettaglio in più.

nokia 235 frontIl materiale di scocca dovrebbe essere in alluminio, a giudicare le bande visibili dalle foto, necessarie per la ricezione quando vengono utilizzati materiali metallici. Il telefono appare compatto, un po’ in stile Apple, un po’ stondato ai lati. Lo schermo però non occuperà tutta la superficie di circa 4 pollici: è infatti visibile un tastierino numerico. Qualche tasto laterale è tutto ciò che completa quanto possiamo dedurre dalle foto. Altre indiscrezioni sembrerebbero parlare di un sistema dual SIM e una porta USB di tipo C. Mancherà forse la connettività 4G, complicata in caso di doppia SIM; un particolare, questo, che potrebbe far scendere il Nokia 235 molti gradini nella scala qualitativa degli smartphone. Altro non è dato sapere. Il sistema operativo ad esempio. Fino agli ultimi Lumia, l’OS era quello Microsoft ma ora che la partnership con il colosso americano è scaduta, quale sarà il sistema operativo del nuovo Nokia 235? A giudicare dal tastierino numerico potrebbe essere il Nokia Asha.

noAltro piccolo mistero è la presenza nelle foto di un secondo device, più grande. Dovrebbe essere il vecchio Nokia XL, mostrato a fini comparativi, anche se la posizione del Flash e dei tasti capacitivi non sono esattamente come quelli del vecchio smartphone Nokia: che sia lui?

 

Vuoi commentare l'articolo?

Giulio Gezzi

Laureato in Storia e memoria delle culture europee presso l'Università di Macerata. Da sempre interessato alla politica e alla storia contemporanea almeno tanto quanto alle serie tv, al cinema e al calcio. La ricerca dell'autonomia è quello che mi ha guidato fin'ora.