Casco intelligente: l’invenzione bolognese

Ateneo di Bologna, tre studenti inventano il casco intelligente. Arrivano dalla facoltà di ingegneria dell’Alma Mater, il loro progetto denominato Shelmet si è aggiudicato il primo premio al concorso Texas Instruments Innovations Challenge, il contest elettronico per le menti eccelse di Europa, Africa e Medio Oriente.

Tommaso Polonelli, Angelo D’Aloia e Lorenzo Spadaro, tutti appassionati di motori raccontano che il progetto è nato per caso: “L’idea ci è venuta parlando fuori alla sera. Abbiamo poi cominciato a lavorare sul progetto grazie a un docente che ci ha proposto di partecipare a un contest”.

Shelmet, è un casco intelligente e multi-funzione, dotato di  una serie di innovativi sensori integrati capaci di segnalare situazioni di pericolo e  aumentare la visibilità notturna, grazie agli infrarossi il biker sarà in grado di rilevare la presenza di animali, persone e ostacoli anche sulla strada più buia.
Le  funzioni sono azionate con comandi vocali in modo che il motociclista non sia costretto mai a staccare  le mani dal manubrio.
il progetto del casco intelligente è in grado di assicurare maggiore sicurezza a chi lo indossa, rileva eventuali colpi di sonno e grazie all’alcol test integrato nel caso in cui il biker abbia bevuto troppo la moto non si accende.
Il casco intelligente è anche green, utilizza circuiti in grado di recuperare l’energia da fonti solari e cinetiche.
Ora Tommaso, Angelo e Lorenzo insieme al ricercatore Michele Magno sono in partenza per Monaco, dove questi giovani inventori riceveranno un premio in denaro e presenteranno il loro Shelmet alla fiera dell’elettronica  e  all’Entrepreneurship Training, un workshop di imprenditoria che si svolgerà alla Technical University of Munich, e chissà che qualche facoltoso investitore possa considerare il progetto commercializzabile, intanto godiamoci questo bel successo tutto made in Italy.

Vai alla homepage di Lineadiretta24.it

Leggi altri articoli dello stesso autore

Twitter: @_MelaniaFusco_

Vuoi commentare l'articolo?

melania fusco

Classe 1982, romana e romanista doc, "fresco" avvocato con la grande passione per la scrittura e l'animo umano. "La penna è il mio pennello e realizzerò grandi opere di libertà".