Rio 2016: le leonesse della ritmica sono pronte a ringhiare!

Qualcuno direbbe “today is the day”, e noi non possiamo che essere d’accordo! Le ragazze della ginnastica ritmica, le nostre Leonesse, ieri si sono conquistate la finale olimpica che le vedrà scendere oggi in pedana a partire dalle 15, ora italiana.

Hanno chiuso in quarta posizione, per un solo decimo di differenza, e con un punteggio finale di 35.459,dietro soltanto a una Spagna, che ha lasciato tutti a bocca aperta, con 35.749, alla Russia (35.516) e alla Bielorussia (35.433) che, invece, non sono state una novità. Quinto il Giappone (35.149), sesto Israele (34.883) e settima la Bulgaria (34.182). A chiudere la classifica in ottava posizione troviamo l’Ucraina con 33.816.

Emanuela Maccarani, allenatrice delle ragazze di ginnastica ritmica, ai microfoni della Federazione afferma: Sono soddisfattissima della gara delle nostre ginnaste. Hanno fatto una bella prestazione, peccato che la qualifica sia partita con punteggi troppo bassi. La Spagna ha fatto benissimo, ma nel nostro secondo esercizio mi aspettavo una nota di difficoltà più alta. La Russia è stata fallosa, la Bulgaria invece ha pagato molto ai nastri. Comunque abbiamo raggiunto il primo obiettivo, adesso nella finale a otto di domani mattina partiremo per quarte. È sbagliato inseguire i decimi in più, perché si rischia di sbagliare. Anche la Russia ha commesso degli errori e con questo codice dei punteggi chi sbaglia paga.” (ndr. Federazione Ginnastica d’Italia). L’appuntamento di oggi è quindi uno spettacolo da non perdere.

Spettacolo che si è replicato nella serata di ieri, dove a Rio è andata in scena la finale individuale che ha visto, finalmente, salire sul primo gradino del podio e conquistare l’oro la russa Maragrita Mamun. La ventenne di Mosca ha lasciato alle spalle la sua connazionale Yana Kudryatseva, che si è messa al collo la medaglia d’argento, mentre un po’ di amarezza e tristezza è arrivata dalla tre volte campionessa del mondo, inciampata nelle clavette, ottenendo appena il quinto parziale di giornata. Terza classificata l’ucraina Anna Rizatdinova.

Vai alla home page di LineaDiretta24

Leggi altri articoli dello stesso autore

Vuoi commentare l'articolo?

Flavia Capoano