Yoko Ono ricoverata a New York, smentito ictus

Yoko Ono, la vedova del compianto leader dei Beatles John Lennon, è stata ricoverata venerdì sera al Mount Sinai Hospital di New York. Secondo alcune voci diffuse dalla stampa americana, l’artista giapponese sarebbe stata colpita da un ictus. Tuttavia il portavoce di Yoko Ono, si sarebbe affrettato a smentire subito la notizia, precisando che si tratterebbe solo di un’influenza: “Non c’e’ ictus, non è in pericolo di vita” ha dichiarato.

Sean Lennon, figlio di Yoko e del mai dimenticato John Lennon, è intervenuto su Twitter sulla vicenda dichiarando che la madre sta benissimo non ha avuto un ictus, ma solo disidratazione e stanchezza. Dopo poco Sean avrebbe anche sdrammatizzato le voci allarmistiche con un altro Tweet: “ Non ha avuto un “colpo” ma ha avuto solo un colpo di genio!”.

 

 

Yoko Ono, ha compiuto da pochi giorni 83 anni, ed ha da poco pubblicato un album remix di sue canzoni rielaborate con altri musicisti, tra cui anche suo figlio Sean dal titolo ‘Yes, I’am a Witch Too‘ (letteralmente:“sì anch’io sono una strega”). La vedova di Lennon è anche recentemente tornata sulla rottura dei” Fab Four”: a 40 anni dalla rottura, in una recente intervista al magazine Us Weekly,Yoko Ono ha ribadito, nella rubrica del giornale “le 25 cose che non sapete di me”, la sua estraneità alla fine della storica band di Liverpool: “Non sono responsabile della rottura dei Beatles e penso che Paul (McCartney) sia un tipo cool”. Le dichiarazioni di Yoko Ono sono quindi in netto contrasto con quanto sostenuto dai fan e gli storici musicali, che l’hanno sempre additata come la principale causa di scioglimento dei Beatles, che con la sua continua invadenza avrebbe aggravato le tensioni tra i Fab Four. Yoko Ono ha anche dichiarato che John Lennon, assassinato da uno stalker a New York nel 1980, ancora le manca tutti i giorni.

Vai alla home page di LineaDiretta24

Leggi altri articoli dello stesso autore

Vuoi commentare l'articolo?

Valentina Franci

Sono nata a Roma e mi sono laureata con lode in scienze della comunicazione. Mi occupo di marketing ed eventi, amo le sfide e scrivere. Sogno di viaggiare in tutto il mondo e appena posso lo faccio. Ho un debole per la buona cucina e le cose belle, il cinema ed imparare sempre cose nuove.