Virus influenzale: sei milioni di italiani a letto

Qust’anno il virus influenzale che colpirà circa 6 milioni di italiani, tra cui soprattutto uomini e donne tra i 50 e i 60 anni, arriva dalla Libia ed appartiene al ceppo A/H3: se ne è parlato a lungo durante il Congresso nazionale della Fimmg (sindacato dei medici di famiglia), tenutosi a Chia Laguna.

I sintomi sembra rimarranno inalterati: infiammazioni delle vie respiratorie, dolori articolari, mal di testa, febbre alta, ma, come ha spiegato il segretario nazionale ‘Fimmg Continuità assistenziale’, Tommasa Maio, “A far prevedere un’ondata influenzale più pesante del solito sono due fattori: il primo è il largo anticipo con il quale quest’anno, già a fine agosto, è stato isolato il virus in un bambino nato in Marocco e proveniente dalla Libia, fatto questo che ne prefigura una più ampia diffusione, soprattutto tra le persone non ancora vaccinate. In secondo luogo i virus A/Hong Kong (H3N2) e B/Brisbane, isolati dall’Istituto superiore di sanità (Iss) contengono piccole mutazioni che predispongono a una maggiore circolazione dell’influenza. Questo perché né i bambini, né le persone a rischio che solitamente si vaccinano possiedono gli anticorpi che fungono da barriera alla malattia”.

Ecco allora che tutti i medici di famiglia sono concordi nel promuovere le vaccinazioni: “E’ più che mai importante vaccinarsi al più presto; medici di famiglia, pediatri ed igienisti sono impegnati a diffondere il nuovo Calendario vaccinale per la vita, aggiornato in base alle ultime evidenze scientifiche”, prosegue la Maio. Lo stesso calendario, oltre a prevedere la vaccinazione per bambini, anziani e persone a rischio affette da patologie, quest’anno annovera anche i cinquantenni e i sessantenni, per i quali il virus potrebbe rivelarsi piuttosto insidioso a causa delle mutazioni del virus stesso; così la Maio: “Per loro il vaccino non sarà purtroppo gratuito ma sempre meglio spendere una quindicina di euro che perdere 5-6 giorni di lavoro, tanto più se si appartiene al sempre più numeroso popolo delle partite Iva”.

 

Vai alla home page di LIneaDiretta24
Leggi altri articoli dello stesso autore

Twitter: @ludovicapal

 

 

Vuoi commentare l'articolo?

Ludovica Pallotta