Virginia Raggi e la polizza sulla vita: “Non ne sapevo nulla”

Virginia Raggi e la polizza sulla vita: l’indagine in corso

Nubi all’orizzonte per la sindaca di Roma. Stando alle recenti rivelazioni, trapelate dagli inquirenti che stanno indagando sulle nomine della politica grillina e pubblicate dal settimanale “L’Espresso”, l’oscuro caso di Virginia Raggi e la polizza sulla vita da 30 mila euro – quest’ultimo dettaglio della vicenda è stato riportato nella versione online de “Il Fatto Quotidiano”-, una delle assicurazioni stipulata un anno fa a suo beneficio da Salvatore Romeo, fedelissimo della sindaca pentastellata ed ex capo della segreteria della sua giunta,  ha spinto la procura ad aprire un’indagine ad hoc e, di conseguenza, il pm Francesco Dall’Olio e il procuratore aggiunto Paolo Ielo ad interrogare, per circa 8 ore, la prima cittadina della Capitale, con l’accusa di falso e abuso d’ufficio.

Virginia Raggi e la polizza sulla vita: l’indagine in corso

“Sono sconvolta, non ne sapevo nulla, è stata stipulata a mia insaputa” ha dichiarato la Raggi, dopo il lungo colloquio sostenuto con i magistrati, sottolineando di aver risposto a tutte le loro domande e di essere determinata ad andare avanti perché “qui a Roma c’è molto lavoro da fare”.

Parole sicure e senza filtro, quelle della sindaca di Roma, che, tuttavia, non contribuiscono a rendere chiara l’ingarbugliata vicenda politico-giudiziaria che, stando alle indagini in corso della magistratura, la vede coinvolta.

Sempre sulla versione on line dell’ “Espresso”, infatti, si legge che la vicenda di Virginia Raggi e la polizza sulla vita non si tratterebbe di un caso isolato: Romeo infatti, avrebbe investito centinaia di migliaia di euro in questo tipo di operazioni finanziarie, destinate ad attivisti e militanti del Movimento 5 Stelle.

“Romeo non ha investito denari solo nella polizza vita di cui è beneficiaria la sindaca: dal 2013 in poi, da quando si è reinventato un attivista del Movimento Cinque Stelle diventando riferimento imprescindibile della Raggi e dell’assessore (ed ex vicesindaco) Daniele Frongia, Romeo ha investito circa 100 mila euro su una decine di polizze vita. I cui beneficiari, ancora una volta, non sono parenti e cugini, ma altri soggetti. Tra cui politici e altri attivisti del movimento: tra i beneficiari delle polizze di Romeo ci sarebbero, per esempio, tal Andrea Castiglione (online c’è un omonimo che animava nel 2013 il meet up del M5S del comune di Fonte Nuova, a due passi da Roma), un consigliere grillino del VII Municipio e tale Alessandra Bonaccorsi. Il sospetto è che possa trattarsi dell’ex consigliere VIII Municipio eletta nel M5S che a febbraio 2016, prima del voto alle comunali, è passata con la Lista Marchini”.

Vai alla home page di LineaDiretta24

Leggi altri articoli dello stesso autore

Twitter: @VerBisconti

Vuoi commentare l'articolo?

Veronica Bisconti

Nata Roma nel 1987, è da sempre residente nella Capitale. Laureata in Conservazione dei Beni Culturali, è attratta da quadri e sculture come una mosca dal miele. Solare, sognatrice e perfezionista, è una grande appassionata di serie televisive italiane e americane. Ama il teatro, la moda e i viaggi.