Villa Massoni, fratricidio per la proprietà

Erano da lungo tempo in lite per la proprietà della storica villa Massoni, ufficialmente terminata nelle mani dell’omonima famiglia nel 1920, quando Giannina Massoni sposò Mario Casonato. Ora la contesa finisce nel dramma: Marco Casonato, uno dei due eredi del prestigioso immobile, avrebbe investito con la propria automobile il fratello Piero nel parco della villa di Massa. L’uomo è stato arrestato dalle forze dell’ordine con l’accusa di omicidio: ad avvertirle ci hanno pensato alcuni operai presenti sul luogo. Il terribile gesto si sarebbe verificato intorno alle 16 di mercoledì e sembra essere l’atto conclusivo di una lunga diatriba familiare.

Villa Massoni

I due erano in combutta da molto tempo, mentre l’edificio viveva una situazione di degrado suscitando una viva protesta da parte dell’amministrazione comunale, dei massesi e della sovrintendenza ai beni culturali. La villa fu posta sotto sequestro giudiziario nel 2015, quando i due fratelli Casonato furono accusati di danneggiamento al patrimonio archeologico, storico e artistico nazionale. Piero era stato nominato custode giudiziario e l’ultimo drammatico episodio di questa querelle legale pare sia connesso alla volontà di quest’ultimo di avviare lavori di ristrutturazione osteggiati dal fratello Marco: da qui il folle gesto di fratricidio.

 

torna alla homepage di Lineadiretta24

leggi altri articoli dello stesso autore

@federicolordi93

Vuoi commentare l'articolo?

Federico Lordi