Gabriel Badilla muore in diretta. Le immagini fanno il giro del mondo (Video)

ADDIO AL GLADIATORE – Non ce l’ha fatta Gabriel Badilla, ex difensore del Costa Rica, colpito da un malore a 200 metri dall’arrivo della minimaratona di 10 km di Lindora, cittadina poco distante dalla capitale San Josè. L’ex giocatore di calcio, soprannominato “il gladiatore” era sopravvissuto ad un’operazione a cuore aperto nel 2013 per rimuovere un tumore benigno, ed era tornato a giocare a calcio fino alla fine dell’ultimo campionato, quando si era ritirato appendendo gli scarpini al chiodo. Non era bastato l’addio al suo amato Deportivo Saprissa e all’attività agonistica per tenerlo lontano dallo sport e aveva cosi deciso di partecipare alla minimaratona.

IL VIDEO SHOCK – Per un giocatore praticamente in attività un evento del genere non sembrava potesse essere pericoloso ma a poche centinaia di metri dall’arrivo Gabriel Badilla ha accusato un malore. Il tutto è successo proprio davanti all’obiettivo del giornalista Luis Lopez Rueda che stava seguendo la corsa per “El Expreso del Deporte“. Vengono ripresi per intero i concitati minuti seguiti al malore in attesa dell’arrivo dell’ambulanza. Il video verrà poi postato sulla pagina Facebook del giornale dove verrà visualizzato da centinaia di migliaia di persone. Da quanto si può vedere dalle immagini, i paramedici sarebbero intervenuti con colpevole ritardo, rendendo vani i soccorsi a Gabriel Badilla. Una donna urla verso la telecamera: “Sono più di venti minuti che aspettiamo un’ambulanza, è una cosa inconcepibile. Una cosa del genere non deve succedere e non perché è una persona famosa ma per un fatto di responsabilità”. Secondo il medico che lo aveva operato, l’ex nazionale del Costa Rica era in buone condizioni fisiche, si controllava regolarmente ed era in grado di correre ben più di 10 km, ma la verità sull’incidente si potrà sapere solamente in caso di autopsia.

Vai alla home page di Lineadiretta24.it

Leggi altri articoli dello stesso autore

Twitter: @Mauro.Zini14

Vuoi commentare l'articolo?

Mauro Zini

Coach di basket, aspirante giornalista sportivo, laureando in comunicazione pubblica e d'impresa, sarebbe fantastico saper fare almeno una di queste cose. Appassionato di libri, cinema e serie TV, praticamente un Nerd da quando non era di moda esserlo.