Video del bambino portoghese commuove il web

Nelle ultime ore, tra le tante immagini degli europei, è diventato virale il video del bambino portoghese che consola il tifoso francese all’uscita dallo stadio. Il campionato europeo è finito, il Portogallo, per la prima volta, ha vinto sulla Francia che sognava di vincere un altro trofeo in casa. Nel torneo in cui l’Islanda si è portata ai quarti di finale, in cui il Galles ha rischiato di ritrovarsi in semifinale e in cui anche l’Italia, diciamolo, ha raggiunto traguardi insperati, sono stati tantissime le immagini e i video che ricorderemo. Ci sono sicuramente gli spalti degli islandesi e la loro Geyser Dance, ci sono le riprese di Conte a bordo campo che minaccia di morte i suoi giocatori, non dimenticheremo i video degli video del bambino portogheseirlandesi in giro per la francia, ci sono anche le immagini di Cristiano Ronaldo che si veste da CT negli ultimi minuti della finale. Ci sono anche, purtroppo, le immagini degli scontri e delle violenze dei primi giorni degli europei, che per fortuna non si sono ripetute. Ma sicuramente il video del bambino portoghese che chiude questo campionato europeo è forse il più toccante. La Francia ha perso in casa. La Francia dei campioni, una delle migliori formazioni transalpine di sempre, perde in casa ai supplementari contro un Portogallo che, tolto Cristiano Ronaldo e qualche altro giocatore, non era di certo insuperabile.

I rosso-verdi però hanno giocato da squadra. Pur avendo perso il loro fenomeno nel primo quarto d’ora di gioco, si sono compattati, non hanno fatto giocare gli avversari e alla fine, con il cuore, hanno vinto. Le ultime immagini di questo europeo sono quelle del video del bambino portoghese, in maglietta rossa che va da un ragazzo, quest’ultimo in maglia Bleu rotto da un pianto disperato. Il gesto del bambino è commovente e ci ricorda per intero i veri valori dello sport e ciò che il calcio rappresenta.

Twitter:@g_gezzi

Vai alla home page di Lineadiretta24

Leggi altri articoli dello stesso autore

Vuoi commentare l'articolo?

Giulio Gezzi

Laureato in Storia e memoria delle culture europee presso l'Università di Macerata. Da sempre interessato alla politica e alla storia contemporanea almeno tanto quanto alle serie tv, al cinema e al calcio. La ricerca dell'autonomia è quello che mi ha guidato fin'ora.