Vatileaks: chiesto 1 anno e 1 mese per Nuzzi

Tre anni e un mese per Mons. Lucio Angel Vallejo Balda; tre anni e nove mesi per la Chaoqui; un anno e 9 mesi per Nicola Maio; 1 anno e un mese per Gianluigi Nuzzi. Queste le condanne richieste nella giornata di ieri dai promotori di giustizia del tribunale di Città del Vaticano, nell’ambito del processo “Vati-leaks“. Dunque una richiesta di condanna per l’autore del libro “Via Crucis”, mentre per l’autore di “Avarizia”, Emiliano Fittipaldi, è stata richiesta l’assoluzione per insufficienza di prove.

Perchè sono stati rinviati a giudizio

Il reato contestato a Balda, Chaoqui e Maio è quello di divulgazione delle notizie riservate, reato introdotto nel 2013 da Papa Francesco all’art. 116bis del codice penale. I tre sono inoltre accusati di associazione a delinquere tesa alla diffusione degli stessi documenti secretati. Su Chaoqui e Balda pendono richieste di pena più pesanti, dato che secondo l’accusa avrebbero ricoperto nell’ambito della vicenda il ruolo di menti pianificatrici; Maio rischia di meno in quanto, secondo lo stesso promotore di giustizia, avrebbe ricoperto un ruolo meramente esecutivo.

Nuzzi

Assolto invece Emiliano Fittipaldi per insufficienza di prove, mentre continua a sussistere l’accusa verso Nuzzi, reo secondo il tribunale vaticano di aver fatto pressione sui primi tre imputati (soprattutto su Monsignor Balda) per ottenere informazioni secretate.

Le reazioni degli imputati

E’ stato lo stesso Nuzzi a comunicare via twitter la notizia della richiesta di condanna e quella dell’assoluzione per il collega Emiliano Fittipaldi. Più agitata la Chaoqui, che prima di presentarsi in aula ha lanciato un messaggio su facebook nel quale ha scritto di aver: «paura come mai prima. Paura perchè non è stata una battaglia ad armi pare». Nella giornata di oggi sono previste le arringhe difensive, dopodichè nei prossimi giorni arriveranno le sentenze a conclusione di un processo partito il 29 novembre scorso.

Torna alla homepage di lineadiretta24

leggi altri articoli dello stesso autore

@federicolordi93

 

Vuoi commentare l'articolo?

Federico Lordi