Trump e Melania, prima visita ufficiale a Pearl Harbor

Si è svolta in data odierna la prima visita ufficiale del Presidente degli Stati Uniti Donald Trump e di sua moglie Melania a Pearl Harbor e al Memoriale della USS Arizona, nave da guerra colpita dai giapponesi durante l’attacco aereo del 7 dicembre 1941. La base navale hawaiana della marina statunitense venne colpita dai bombardieri giapponesi durante la cosiddetta “operazione Z” o “operazione Hawaii”, attacco a sorpresa non coadiuvato da una precedente dichiarazione di guerra, che ebbe come conseguenza immediata quella dell’ingresso degli Stati Uniti nella Seconda Guerra Mondiale. Così il Giappone riuscì ad ottenere il temporaneo controllo del Pacifico, infliggendo un duro colpo alla flotta statunitense.

Una volta giunti sul luogo della celebrazione solenne, Trump e la First Lady Melania hanno donato un simbolico mazzo di fiori bianchi come omaggio ai caduti. A Pearl Harbor morirono durante l’attacco giapponese 1177 membri dell’equipaggio navale della USS Arizona. La coppia presidenziale, dopo aver solennemente deposto la corona di fiori sul luogo della memoria storica, ha poi gettato i petali in mare in corrispondenza dell’ubicazione del relitto che ancora giace sul fondale marino della Baia assieme ai suoi caduti.

Per l’occasione Trump non ha tenuto alcun discorso pubblico, limitandosi così ad una simbolica consegna dell’omaggio floreale. Dopo la visita al Memoriale per ricordare uno dei giorni più mesti della storia americana Trump e Melania si sono imbarcati per il loro primo viaggio ufficiale in Asia.

Vai alla home page di LineaDiretta24

Leggi altri articoli dello stesso autore

Twitter: @Vale_Perucca

Vuoi commentare l'articolo?

Valentina Perucca

Valentina Perucca nasce a Roma nel 1982. Dopo aver conseguito la maturità classica si laurea in Lettere e Filosofia, all'Università La Sapienza di Roma. Appassionata di arte, letteratura, musica, viaggi. Specializzata in linguistica e glottodidattica, insegna italiano a tutti coloro che vogliono impararlo. Ama Catullo, Ovidio, Euripide, Sofocle, suoi migliori amici fin dalla più tenera età. Odia gli arrivisti, gli arrampicatori sociali e i cercatori d'oro.