Trump non svela tutti i segreti sulla morte di JFK

La pubblicazione degli JFKFiles era attesa da 40 anni. L’annuncio rilasciato ieri via Twitter da Trump aveva risollevato l’interesse di esperti, storici, curiosi e cospirazionisti. Soprattutto, però, l’annuncio presidenziale aveva permesso a molti americani di sperare nella verità. Oggi la Casa Bianca ha tolto il segreto di Stato su più di 2800 documenti riguardanti l’assassinio di John Fitzgerald Kennedy. Il tycoon, però, ha alla fine ceduto alle pressioni di FBI e CIA che chiedevano di mantenere il segreto su altri 300 files. L’amministrazione ha deciso allora di prorogare di sei mesi la pubblicazione di questi altri JFKFiles.

jfkfilesUna decisione questa che ha sollevato non poche polemiche negli Stati Uniti e che ha dato nuova linfa vitale all’esercito di cospirazionisti. Dopo così tanto tempo, perché rimandare di altri sei mesi la pubblicazione di una piccola parte dell’intero dossier? Questioni di sicurezza nazionale, ha dichiarato la Casa Bianca. “L’opinione pubblica americana aspetta che il suo governo fornisca il maggiore accesso possibile agli atti sull’assassinio del presidente John Fitzgerald Kennedy in modo che la gente possa finalmente essere pienamente informata su tutti gli aspetti di questo evento cruciale”, ha premesso Trump in una nota. Ma poi aggiunge di dover accettare “le censure proposte dai dipartimenti e dalle agenzie della sua amministrazione piuttosto di consentire un danno irreparabile alla nostra sicurezza nazionale“.

Secondo quanto riportato dalla CIA, infatti, su molti di quei documenti ci sarebbero riportati nomi di agenti ed ex agenti, oltre ai metodi e le strategie di intelligence che restano di vitale importanza per la difesa del Paese. dovremo attendere quindi il prossimo 26 Aprile per la pubblicazione dei documenti rimanenti. Nel frattempo storici ed esperti dell’argomento si sono buttati nella ricerca e analisi dei documenti. Tra i Files della CIA spuntano quelli relativi al tentato Golpe di Cuba e i tentativi americani per assassinare Fidel Castro.

 

Twitter: @g_gezzi

Vai alla Homepage di Lineadiretta24.it

Leggi altri articoli dello stesso autore

Vuoi commentare l'articolo?

Giulio Gezzi

Laureato in Storia e memoria delle culture europee presso l'Università di Macerata. Da sempre interessato alla politica e alla storia contemporanea almeno tanto quanto alle serie tv, al cinema e al calcio. La ricerca dell'autonomia è quello che mi ha guidato fin'ora.