Carta credito bloccata? È la nuova truffa Postepay

Attenzione alla nuova truffa Postepay. In molti, già da qualche tempo, si sono visti arrivare sul proprio smartphone questo messaggio truffaldino: “Per motivi di sicurezza, la tua carta di credito è stata bloccata. Esegui subito la verifica dei tuoi dati”. Il messaggio è ovviamente seguito da un link sul quale non bisogna assolutamente cliccare, poiché, in questo modo, i nostri dati personali ed i nostri risparmi, potrebbero finire nelle mani sbagliate.

Al giorno d’oggi ci sono moltissime comode operazioni attraverso i computer di casa, ed i furbetti del web si sono ampiamente procurati gli strumenti necessari per intercettare le potenziali vittime. L’allarme riguardante quest’ennesima truffa ai danni dei possessori di carta Postepay, è stato lanciato dalla pagina Facebook “Una vita da social”, la quale ha ricevuto tutta una serie di segnalazioni che riguardavano proprio il suddetto ambiguo messaggio nel quale si richiedeva di cliccare su un link per associare il numero della carta al numero telefonico dei cellulari. I truffatori informatici si sono ormai specializzati nel proporre alle potenziali vittime falsi stemmi, fotografie e, addirittura, identici formati di una normale comunicazione dalla propria filiale Bancoposta… per questo motivo è sempre consigliabile, qualora si ricevano comunicazioni di questa tipologia, recarsi personalmente nell’Istituto di credito o, come in questo caso, nell’ufficio postale più vicino per appurarne la veridicità.

Non a caso, anche la Polizia di Stato, proprio dalla pagina Facebook “Una vita da Social”, sottolinea che “Nessun Istituto di credito ti chiederà mai di inserire i tuoi dati online”, e invita a fare “molta attenzione perché oltre ad essere confezionato molto bene fa riferimento al servizio del Sistema Sicurezza web che esiste realmente. Avvisiamo però che per aderire al Sistema Sicurezza web si deve associare un numero di cellulare alla carta Postepay recandosi presso un ATM Postamat oppure in un ufficio postale”. Dunque, occhio alla truffa!

Vai alla home page di LineaDiretta24
Leggi altri articoli dello stesso autore
Twitter: @Claudia78P

 

Vuoi commentare l'articolo?

Claudia Pellegrini

Nasce a Sora nel lontano 1978. Cresce divorando libri di ogni genere e consumando penne su fogli di quaderno. Tra una storia e l’altra si diploma al Liceo Classico, e sceglie di lasciarsi alle spalle la Ciociaria ed i gatti per tentare la fortuna a Roma dove, nel corso degli anni, consegue prima una Laurea Magistrale in Lettere Moderne, e poi, più per noia ed abitudine che per amore dello studio, ritorna nei corridoi della Sapienza per conseguirne un’altra in Editoria e Scrittura. Lettrice seriale e maniacale (toglietele tutto ma non i suoi libri), “gattara” e pizzaiola, divoratrice di film horror e serie tv, nonostante sia ormai un reperto archeologico ancora non ha trovato la sua strada nel mondo. Forse è nascosta tra le pagine di un libro magari scritto proprio da lei.