Traffico di cocaina tra la Colombia e l’Italia: 19 arresti in Calabria

La squadra mobile di Reggio Calabria ha stanato un traffico di cocaina internazionale tra la Colombia e l’Italia. Una rete di spaccio che si era ramificata in tutta la penisola, da Milano a Napoli, passando per Bologna e Pescara. Le perquisizioni effettuate dalla Polizia hanno portato a diciannove ordinanze di custodia cautelare emesse dal GIP di Reggio Calabria. Per quindici è scattato subito il carcere, mentre per altri quattro i domiciliari.

L’inchiesta svolta in collaborazione con le autorità colombiane, ha stanato un canale di approvvigionamento che dal Sud America arrivava direttamente in Italia tramite container imbarcati su navi cargo internazionali. Al Porto di Gioia Tauro avveniva la consegna della cocaina, nascosta tra merci alimentari. Il tutto era comandato e diretto da alcune famiglie della ‘ndrangheta, che avevano un contatto diretto con il cartello di Bogotà. A tale scopo, secondo l’accusa, alcuni trafficanti calabresi avevano allestito nella Locride un negozio per la rivendita di pesci surgelati provenienti proprio dal Sudamerica.

Vai alla home page di LineaDiretta24

Leggi altri articoli dello stesso autore

Vuoi commentare l'articolo?

Marco Juric

si avvicina al calcio giocato, e alla Roma, grazie alla chioma fluente di Giovanni Cervone. Non contento, pur rimanendo folgorato dalla prima autobiografia di Roy Keane, non si innamora del Manchester United, ma del Nottingham Forest. Dopo i primi trent’anni di osservazione partecipante, ha quindi deciso di passare gli altri trenta che gli rimangono a scriverne.