Terremoto, la Croce Rossa: “Supporto psicologico per gli sfollati”

“Offriamo supporto psicologico per gli sfollati”. La Croce Rossa Italiana, come ogni grande catastrofe sul territorio nazionale, è la prima ad attivarsi e ad offrire ogni tipo di supporto medico per le popolazioni colpite da questi grandi cataclismi. Ovviamente in prima linea anche per il terremoto nel centro Italia, ha subito messo in campo la propria macchina umanitaria.

Tre centri di accoglienza ospitano circa 1.500 persone. Oltre 100 tra operatori e volontari sono già coinvolti dall’inizio dell’emergenza e continueranno ad aumentare. Da qualche giorno è in funzione la cucina inviata dalla CRI che garantirà oltre 1.000 pasti al giorno. Ma soprattutto continuerà l’assistenza sanitaria della  Croce Rossa. Supporto psicologico per gli sfollati, visto che un terremoto pone chi lo vive in una condizione di forte stress. I rischi per la mente sono legati all’insorgenza di malattie anche gravi, come la depressione e il disturbo post-traumatico, per questo motivo il supporto psicologico è di fondamentale importanza per tutta la popolazione. In più la CRI ammette come sia indispensabile la migrazione dai luoghi colpiti dal sisma, per tutti gli abitanti. Impossibile pensare di passare l’inverno nelle tendopoli.

Vai alla home page di LineaDiretta24

Leggi altri articoli dello stesso autore

Vuoi commentare l'articolo?

Marco Juric

si avvicina al calcio giocato, e alla Roma, grazie alla chioma fluente di Giovanni Cervone. Non contento, pur rimanendo folgorato dalla prima autobiografia di Roy Keane, non si innamora del Manchester United, ma del Nottingham Forest. Dopo i primi trent’anni di osservazione partecipante, ha quindi deciso di passare gli altri trenta che gli rimangono a scriverne.