Terremoto in Giappone: un’altra scossa di magnitudo 5.4

Il terremoto in Giappone sembra non avere fine: è di stamattina la notizia di un ulteriore scossa, di magnitudo 5.4, verificatasi ancora una volta nella regione del Kyushu, nel Giappone meridionale, dove si sarebbero susseguite ben 260 scosse fino a stamattina. Sempre lì si sono registrate altre due scosse importanti: la notte scorsa una di magnitudo 7.3, che avrebbe fatto ben 19 vittime, e giovedì una di magnitudo 6.5, peraltro grado massimo della scala giapponese, con epicentro nella provincia di Kumamoto, facendo altri 10 morti. Dunque il bilancio delle vittime, sebbene ancora provvisorio, sembra aggirarsi attorno ai 30 morti, cui si sommano i 1500 feriti, di cui 80 in gravi condizioni e ben 70.000 sfollati, secondo quanto riportato dal segretario della Presidenza del Consiglio Yoshihide Suga. Pertanto il governo ha disposto l’invio di ventimila soldati.

La situazione sembra essere comunque disastrosa: sono stati infatti interrotti i collegamenti stradali e ferroviari, per cui un ponte nella città di Uto è crollato, mentre la principale arteria autostradale a Minimiaso è stata interessata da una frana piuttosto importante; l’aeroporto di Kumamoto è stato chiuso a tempo indeterminato a causa dei danni subiti. Sono poi migliaia di abitazioni prive di acqua e luce; una piccola eruzione sembra aver interessato il vulcano Aso con nuvole alte fino a 100 metri, senza però aver provocato danni. La “buona” notizia è data dall’assenza di danni alle due centrali nucleari di Genkai e Sendai, nelle limitrofe prefetture di Saga e Kagoshima e dal rientrato allarme tsunami nel mare di Ariake. Tuttavia si prevedono nuove frane a causa del peggioramento delle condizioni atmosferiche.

Sembra quindi tornare l’incubo terremoto in Giappone, per cui si torna con la mente al sisma di Kobe del ’95, di magnitudo 7.3, che fece registrare ben 6.500 vittime e al disastri di Fukushima del 2011, laddove si registrò la stessa elevata intensità. La regione del Kyushu non è comunque nuova ai sismi: negli ultimi 20 anni sono state 4 le scosse importanti.

 

Vai alla home page di Linea Diretta24
Leggi altri articoli dello stesso autore

 

Twitter: @ludovicapal

 

 

Vuoi commentare l'articolo?

Ludovica Pallotta