Terremoto nell’alto Casertano di magnitudo 3.5

È stata registrata, dall’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia nella mattinata di oggi, alle 4:30 circa, una scossa di terremoto nell’alto Casertano. L’epicentro è stato individuato tra i comuni di: Marzano Appio, Tora e Piccilli, Conca della Campania, Caianello, Roccamonfina, Galluccio, Presenzano, Teano e Vairano Patenora. Registrato ad una profondità di circa 7 chilometri.  La scossa, avvertita da tutti gli abitanti della provincia campana, ha toccato anche comuni limitrofi. Infatti, numerose sono state le segnalazioni arrivate ai vigili del fuoco da Cassino, nel basso Lazio e da Venafro, Molise. Ma non solo, c’è chi è letteralmente “saltato dal letto” anche nella provincia pugliese di Foggia, a Napoli e nella sua provincia, ed in alcuni comuni abruzzesi delle province di L’Aquila e di Chieti.

La testimonianza dei residenti

Un inviato sul posto, ha raccolto le testimonianze di alcune persone, che svegliate dal boato sono corse lungo le strade della città di Cassino.
Una famiglia, in strada nel centro della città martire, ha raccontato: ” Eravamo addormentati, quando all’improvviso un forte rumore e un tremolio, ci ha catapultati con violenza fuori dal letto. Siamo terrorizzati. Dopo l’esperienza che abbiamo vissuto a L’aquila con il terremoto che la colpì nel 2009, c’è sempre terrore, anche alla minima scossa. Speriamo sia solo qualcosa di passeggero”

Sciame sismico  

Solo pochi minuti dopo, sempre nella stessa zona, è stata registrata un’altra piccola scossa di magnitudo 2.4 che non è stata avvertati dagli abitanti della zona. Ma ha fatto in qualche modo comunque temere il peggio, poiché scosse ripetute potrebbero causare uno sciame sismico e spaventare la zona anche nelle prossime ore. Intanto, sono a lavoro i vigili del fuoco per accertare che la scossa non abbia causato danni alle abitazioni e alle strade.

Vai alla homepage di Linea Diretta 24

Leggi gli articoli dello stesso autore

Twitter: @devidmursi   terremoto caserta terremoto caserta terremoto caserta terremoto caserta

Vuoi commentare l'articolo?

Davide Musilli

Studente di Comunicazione e Ricerca Sociale. Amo la cultura e tutto ciò che possa migliorarmi. Mi riconosco nelle parole di Pier Paolo Pasolini "Io sono un uomo che preferisce perdere piuttosto che vincere con modi sleali e spietati. Grave colpa da parte mia lo so"